Utente
Gentilmente vorrei chiedere un parere in merito ad una ecografia all'addome che è stata fatta a mia madre, una donna di 77 anni, e che ha rilevato una formazione litiasica alla colecisti di 8 mm. Già tre mesi fa fu trovato questo calcolo, allora di 7 mm, per cui le fu prescritto Deursil 450 mg. Ora ha ripetuto l'ecografia a distanza di tre mesi e dopo aver preso per tre mesi Deursil, ma il calcolo sta ancora lì. Come mai Deursil non lo ha sciolto?

[#1]  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
16% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)
FIUME VENETO (PN)
UDINE (UD)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Bisogna vedere di che calcolo si trattava
In genere tale farmaco agisce su i calcoli radiotrasparenti a base di colesterolo
Inoltre da solo non basta a condurre al scioglimento ma ci vuole una dieta appropriata associata a una idratazione abbondante affinché la bile sia più diluita
Bisogna conoscere quali siano le ragioni che hanno portato alla formazione dei calcoli.
Senti cosa dice il suo medico curante
Dr. Ida Fumagalli

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottoressa, la ringrazio per aver risposto. In effetti leggevo che alcuni calcoli sono composti di calcio e quindi non si sciolgono col farmaco. È vero? Può essere così il suo? Ma poi non capisco quali possono essere state le cause. Mi aiuta a capire?
Mia madre aveva fatto un'ecografia giusto un anno fa a febbraio 2018 e il calcolo non c'era. Stessa dottoressa stesso macchinario. Poi a fine ottobre 2018 è comparso questo calcolo di 7mm. Ha cominciato Deursil 450 e dopo tre mesi ovvero adesso a febbraio ha rifatto l'ecografia e il calcolo è ancora là, di 8mm. Non so se sono esagerata a preoccuparmi. Ho letto sul web che è stata pure ipotizzata una correlazione tra i calcoli biliari e il tumore della colecisti. La cosa che è successa in questo anno è che l'hanno fatta dimagrite di circa 10 kg perché era in sovrappeso e le avevano diagnosticato la sindrome metabolica e l'insulino resistenza. Grazie alla dieta la steatosi epatica è molto migliorata.
Mi può aiutare a capire? Siccome chi le ha fatto l'ecografia mi parlava di pancreatite ma se fosse stato più piccolo mi sono un po' agitata e anche di rimozione chirurgica della cistifellea. Remote soluzioni ma comunque se se ne parla mi preoccupo. Ha chiesto se ha disturbi come le coliche. Diciamo di no, anche se accusa pesantezza a volte dopo aver mangiato, ma di questo si lamenta da molto più tempo di un anno, tanto che l'ho portata dal gastroenterologo e quindi ha cominciato la dieta. Dalla gastroscopia non è risultato niente di grave ma ha problemi digestivi per una esofagite da reflusso.
Grazie mille