Utente
Buongiorno,
vi scrivo in quanto oramai esasperata da questa sintomatologia che e’ diventata limitante e compromette le mie attività quotidiane.
Premetto che soffro di allergie alimentari alle profilline e di asma bronchiale. Ho sempre avuto problemi di gastrite fin da piccola ma tutti gli specialisti da cui sono stata mi hanno detto che i sintomi possono essere legati allo stress.
E’ da 1 mese oramai che soffro di continui conati di vomito, questi si accentuano soprattuto dopo mangiato o dopo che compio uno sforzo sia anche solamente il fare le scale. A volte ho anche sensazione di acqua alla gola e continue eruttazioni.
Tutto questo si accompagna con un grave malessere e spossatezza che mi rendono difficile condurre una vita normale.
Sono davvero disperata, vi chiedo dai sintomi cosa potrebbe essere ed eventualmente se mi consigliate una gastroscopia.
La situazione e’ talmente grave che non mi permette più di vivere come prima.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Potrebbe trattarsi di gastrite.
Faccia una visita gastroenterologica.
Gli esami si decidono solo dopo una visita.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore. Ho eseguito ieri una esofagogastroduodenoscopia.
Le riporto l’esito:
Esofago regolare per calibro e decorso, privo di alterazioni mucose. Linea Z regolare, coincidente con il giunto E-G facilmente superabile, ipotonico. Cavità gastrica a normale plicatura, contenente succo attinta biliare, con mucosa iperemica soprattutto in sede antrale. Piloro regolare. Bulbo e seconda porzione duodenale nella norma. Biopsie per mappatura gastrica e ricerca Hp.
Conclusioni: ipocontinenza Cardiale. Gastropatia iperemica. Reflusso biliare duodeno gastrico. In attesa dell’esame istologico utile terapia con omeprazolo 20 mg una compressa mezz’ora prima di colazione più zenzeril a colazione e cena.
In attesa dell’esame istologico utile terapia con omeprazolo 20 mg una compressa mezz’ora prima di colazione più zenzeril Una compressa mezz’ora prima di colazione e cena.
L’ipocontinenza cardiale e’ da intendere come ernia iatale o sono due cose differenti?
Inoltre quale alimentazione mi consiglia di intraprendere?
La ringrazio per la disponibilità.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
sono due cose diverse.
come vede avevo interpretato bene!

deve limitare

cibi molto dolci
cibi molto speziati
cibi molto grassi
caffè, te, cioccolato
agrumi, ananas, pomdori
bevande gasate
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Si, aveva interpretato benissimo dottore!
Cercherò di limitare questi cibi e, in attesa dell’esame istologico, seguirò la terapia.

La ringrazio davvero Dottore.