Utente
Salve a tutti, sono un ragazzo di 22 anni, è da un po’ di tempo che non riesco ad andare in bagno regolarmente.
Il tutto è iniziato a Marzo di quest anno, quando non ricordo dopo aver mangiato cosa, vado in bagno e noto che le mie feci avevano un colore praticamente verde. Premetto che sono una persona ipocondriaca, così corro subito dal medico di base, che è anche mio zio, e mi dice che non è nulla, e che il colore poteva essere scatenato da qualcosa mangiato in giorni precedenti. Da lì inizia il tutto. Iniziai ad andare in bagno quasi sempre a diarrea, talmente tante volte al giorno, che all’improvviso trovai anche un po’ di sangue vivo nella tazza, ma non sulla carta igienica, lo vidi solo ispezionando bene. Corsi subito di nuovo dal mio medico, e gli spiegai la situazione, avendo anche un leggero dolore al lato sinistro, lui mi diede una cura di normix e interogermina per 10 giorni, dicendo che avevo un po’ il colon infiammato. Dopo questi 10 giorni di cura, non andavo ancora perfettamente in bagno ma la situazione era migliorata notevolmente. Andavo in bagno regolare, anche se la mia fissa era guardare attentamente le feci e il loro colore, ho preso praticamente una vera e propria fissa. Ad oggi da un 20 giorni circa, le mie feci sono di nuovo molli, diarrea raramente, ma vedo sempre feci molli è un po’ più sottili, non so se è l’ansia a provocarmi tutto questo, ma alcune volte trovo anche un po’ di muco. Ormai sto cadendo nella pazzia, ogni volta che ho lo stimolo di andare in bagno, mi sale una forte ansia, sembra che ci vado più per vedere come escono le feci che per il bisogno di andare. A volte ho anche un po’ di bruciore di stomaco. E tutto questo che mi sta accendendo ormai da tempo mi fa pensare alle più brutte ipotesi. Il sangue l’ho visto solo quella volta, ma io soffro di una ragade anale, curata anche in passato. Poi tutto normale e poi di nuovo feci molli, non so che fare, sento che da un lato e la mia ipocondria, dall’altro la paura più grande è quella di avere qualcosa di grave. Non so più cosa fare. La ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Semplicemente faccia una visita gastroenterologica.
Probabilmente solo un intestino irritabile!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
È quello il problema dottore, io sono così preoccupato di farla per avere qualche brutta risposta. Non ci sto capendo più nulla.
Ho letto che le feci se sono più sottili possono essere qualcosa di brutto. Io ultimamente le faccio sempre sottili, anche se il colore è normale e non trovo mai sangue, solo spesso alcuni resti di cibo non digerito bene. Anche perché non accuso dolore, non accuso una minima cosa, ho solo un ansia forte di andare in bagno.
Se prendessi coraggio per la visita, dopo posso aggiornarla sull’esito?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certamente
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, solo un ultima domanda, come è possibile che mi viene lo stimolo di andare in bagno, solo quando sono senza far nulla, e invece quando sono impegnato nell’allenamento, e invece in altre cose, sembra di non accusare nulla? Può essere che magari ho bisogno di un aiuto psicologico invece che cercare risposte continuamente su internet e pensare di avere qualche brutta malattia ?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
solo ansia
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Quindi dottore, l’ansia può in qualche modo provare feci molli? Mi scusi per l’ignoranza

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certamente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore,dopo varie chiamate sono riuscito a prendere un appuntamento dal Gastroenterologo come da lei suggerito per il giorno di lunedi.
Intanto continuo ad andare in bagno con feci non troppo molli, a volte non formate, e spesso trovo residui di cibo all’interno. Stamattina ho trovato una melanzana mangiata ieri sera. Ho un ansia incredibile di affrontare questa visita con la paura che il medico possa dirmi qualcosa di brutto. Secondo lei dottore, tutti questi sintomi a cosa potrebbero portare? E la cosa che più non riesco a capire, e che non ho nemmeno un minimo dolore, nemmeno un minimo sintomo di qualcosa che non va, solo quando vado in bagno succede che sono molli e spesso con cibi all’interno.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La presenza di cibi riconoscibili nelle feci è dovuta solo ad una masticazione frettolosa ed incompleta.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore, buongiorno. Ieri sono stato dal Gastroenterologo. E sul referto ha scritto:
Nega patologia di anamesi e pregressi interventi chirurgici addominali.
Recenti episodi di diarrea associata a meteorismo e occasionalmente rigurgito acido, alvo regolare, non rettorragia ne ematochezia.
All’eo addome normoconformato, meteorico, trattabile su tutti i quadranti alla palpazione superficiale e profonda, allo stato non dolente, assenza di masse palpabili. Blumerg neg, M del Giordano neg bilateralmente, Murphy neg
Mi ha dato una cura da seguire:
Enterolactis plus 1 cp x 2 x 5 giorni, continui con una cp per due settimane
Marial 1 bustina dopo pranzo e cena per due settimane.
E poi mi ha dato neocarvi 2 cp prima di pranzo e cena perche domani faccio una ecografia addominale completa.
Avevo chiesto di fare tutti gli analisi per togliermi ogni dubbio dato la mia costante ansia, ma il medico mi ha detto che per lui la colonoscopia era forse fin troppo e mi ha fissato la visita per un ecografia addominale completa che farò domani è in più l’esame delle feci.
Voi cosa ne pensate dottore?

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Credo che il collega abbia ragionato come me.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente
Perfetto dottore, infatti mi ha detto che probabilmente si tratta di colon irritabile o colite spastica. Ovviamente mi sono leggermente tranquillizzato, anche se stamattina andando in bagno la situazione era uguale, pero ho appena iniziato la cura, mi tranquillizzerò probabilmente domani dopo l’ecografia. Nel caso posso sempre aggiornarla dei risultati dottore?

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certamente
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#14] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, ieri ho fatto anche un ecografia addominale completa, e il medico ha detto che non c’era una sola cosa che non andava, mi ha detto che sono sano come un pesce. L’unica cosa ha detto: Hai un colon spastico . Per il resto nulla. Ha detto di continuare la stessa cura per due settimane.
Sembro un po’ tranquillizzato anche se la mia situazione in bagno non cambia. Ciò che più mi spaventa è che tra una settimana devo partire per l’America. Voi dite che devo chiedere un altro consulto? O magari integrare qualcosa in più nella cura ?
Grazie in anticipo dottore