Utente 564XXX
Gentile dottore, Le scrivo in merito ad un problema ormai diventato molto grave e fonte di disagio e rassegnazione da parte di mia madre. Circa 8 mesi fa i miei si sono trasferiti in una villa in campagna e mia madre è venuta in contatto con acqua contaminata sia per via orale sia lavandosi. Inoltre mentre facevano i lavori di ristrutturazione mangiava quasi ogni sera salsicce cotte nel camino che quasi sempre risultavano anche semi crude.

Durante questo periodo di trasloco ha iniziato ad avere fortissime scariche di diarrea e gastrite. Le scariche sono diventate nel giro di pochi giorni sanguinolente fino a divenire quasi solo sangue e circa 20/50 scariche al giorno.

Il medico le ha prescritto esame culturale e colonscopia oltre varie analisi del sangue.

Fatto sta che mia madre è risultata positiva al batterio helicobacter pylori, oltre ad altri valori sballati. Nessun medico ha dato importanza a questo batterio, dicendo che non causa né gastrite né diarrea sanguinolenta.

Mia madre sta così da allora, prende cortisone da 6 mesi, si è gonfiata ovunque, comprese le gambe in una maniera esagerata (ed è un soggetto a rischio trombosi), ha ancora dalle 30 alle 50 scariche al giorno e secondo il medico non c entra né il batterio né può essere nessun altro tipo di parassita preso li in campagna dove vive perché le possibilità sono talmente basse da essere assurde. Dalla colonscopia sono emersi diverticoli e colite ulcerosa, comparsi dopo qualche mese che le scariche andavano avanti e peggioravano.

Ho consigliato di fare a mia madre esame delle feci con 3 campioni diversi per capire se sono presenti magari vermi o altri tipi di parassiti visto che ha ingerito acqua contaminata, mangiato salsicce crude e vive da 8 mesi in aperta campagna molto fuori città ed il periodo di comparsa dei sintomi coincide.
Inoltre sta abusando giornalmente anche di aulin perché non riesce a sopportare i dolori.
Mi sono informato su internet su quel batterio e non è vero che non porta quei sintomi, anzi i sintomi sono proprio quelli! Possibile che nessuno le abbia dato una cura per debellare questo batterio o che nessuno sospetti di altri tipi di parassiti? I medici hanno detto che non sanno la causa e potrebbe essere stress. È possibile? Possibile che dicano che non si può fare niente senza nemmeno tentare?
Mi scuso per il lungo messaggio ma siamo disperati.
Grazie infinite in anticipo

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il sangue e le scariche sono da imputare alla rettocolite ulcerosa e non all'helicobacter.
Deve far visitare subito sua madre da un gastroenterologo.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia