Utente 478XXX
Gentili dottori,
Circa 20 giorni fa mi è stato riscontrato un aumento delle transaminasi, scoperto a seguito delle analisi del sangue prodromiche a un raschiamento al quale mi sono dovuta sottoporre per ciclo mestruale troppo abbondante. Non ho ancora avuto modo di ritirare la cartella clinica e quindi non ho le analisi sotto mano, ma la ginecologa mi ha appunto parlato di questo incremento (80/100 se non ricordo male), attribuendo la possibile causa a un'intossicazione da farmaci e nello specifico da pillola contraccettiva yazz + lutenyl (progesterone) precedentemente assunto.
Inutile dire che io sia "volata" a fare un'ecoaddome a pagamento (inferiore e superiore) che non ha riscontrato assolutamente nulla, men che meno al fegato che risulta "normale per struttura e dimensioni".
Non bevo, anzi sono astemia. Astinenza sessuale protratta da un anno almeno. Alimentazione abbastanza salutare.
Tiroidite di Hashimoto.
A parte ciò, non riesco a Identificare la causa delle transaminasi alte, ho consultato sia il medico di base sia tre diverse ginecologhe (o meglio, dal momento che dovevo fare delle visite post raschiamento, ho sottoposto loro la questione transaminasi) e, a fronte dell'ecografia perfetta prontamente esibita, attribuiscono il tutto all'intossicazione da farmaci. Io però sono terrorizzata per potenziali tumori epatici o altrove. Si sarebbero visti dall'ecografia? Mi hanno assicurato di sì, ma mica mi fido un granché.
Qiali potrebbero essere le cause? Attendo il ritiro della cartella e poi ripeto le analisi del sangue? Insomma, non so che fare. Sono un ansia.
Grazie.
Ps: Tutti gli altri valori sono normali, no ittero, no dolori al fianco, no nausea, no diarrea.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Senza avere valori parliamo del nulla.
Non pensi al tumore al fegato.
Mi aggiorni se le fa piacere.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia