Utente 277XXX
Buongiorno,
Volevo chiedere un parere in merito ad un'ecografia addominale fatta poco tempo fa.
Sono 5 anni che ho cominciato ad avere lievi disturbi allo stomaco, un leggero reflusso, ma col tempo è diventato sempre peggio. Fatico a digerire qualunque cosa, mi sento piena quasi subito, ho reflusso che mi arriva fino in bocca, dolori di stomaco e al petto, bruciori, che si irradiano fino alla schiena, e persino i gastroprotettori fanno ben poco effetto, così come quasi tutti i farmaci legati a migliorare tali disturbi.
Il 27 settembre ho fatto un'ecografia addominale completa, giusto per precauzione della mia gastroenterologa, ed ecco l'esito:
"Il fegato presenta volume ai limiti superiori della norma. L'immagine anteriore del II e del III segmento è deformata per la presenza, a livello sotto glissoniano, di una duplice nodulazione. La principale delle due misura ben 38x35x40 mm e presenta un cercine periferico iperecogeno piuttosto sfumato.
Essa, di struttura, risulta isoecogena con il parenchima epatico e discretamente vascolarizzato.
La seconda è strettamente adiacente alla prima, più craniale e presenta dimensioni di circa 18mm. Questa non appare capsulata; la struttura è isoecogena con il parenchima.
Infine, in pieno VI segmento, è stata rilevata un'ulteriore nodulazione simile, isoecogena, non capsulata, di circa 18mm.
A livello di queste ultime due il flusso interno è incerto e comunque modesto.
Il reperto descritto sarà da approfondire con indagini contrastografiche (TAC o RMN con contrasto). Il sospetto infatti è che possa trattarsi di adenomi epatici, comunque da differenziare da lesioni vascolari angiomatose. "
Fra un mese farò la risonanza. Nel frattempo volevo capire se l'epatomegalia e tali nodulazioni potevano essere la causa di questi miei problemi digestivi che sono sempre peggio.
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non direi che le lesioni epatiche abbiano responsabilità nei sintomi descritti.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia