Utente 513XXX
Salve volevo esporvi il mio problema sono un uomo di 33 anni alto 1.
75 peso 85kg e da un paio di anni che soffro di esogatite e di ernia iAtale da scivolamento diagnosticata a settembre 2018 ho fatto terapia con omoprazolo da 40 per il primo mese e da 20 per i successivi due con l aggiunta di esoxone fatta terapia ma non ho avuto nessuno beneficio se non di durata breve al massimo una settimana poi ho notato che da 6 mesi a questa parte è iniziato un nuovo sintomo riconducibile all ernia da quello che mi è stato detto cioè mancanza di respiro pronfo.
Non ho effettuato un altra gastroscopia ma secondo me è peggiorata l ernia ho rifatto di nuovo la terapia ma niente

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
È un falso concetto che l'ernia possa essere la causa della mancanza di respiro profondo e che l'ernia possa crescere velocemente di volume.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 513XXX

La ringrazio molto per la sua risposta, volevo se era possibile un vostro consiglio per un eventuale terepia diversa visto che non ho risultati con quella attuale, mi rendo conto di non vivere bene come prima ho sempre pesantezza di stomaco eruttazioni anche come mi sveglio con un semplice bicchiere di acqua, per questo pensavo che forse era aggravata l ernia