Utente
Buonasera, scrivo poiché nessuno qui sembra darmi retta.
Almeno per farmi un'idea e sentire qualcuno che mi dia una risposta.
Da circa un mese e mezzo avverto con qualche pausa che varia da minuti ad ore, un dolore fastidioso a quello che credo almeno essere lo stomaco.
Esso è un fastidio abbastanza ricorrente e nonostante le mie continue richieste di un controllo vengo liquidato consigliandomi di rilassarmi e che sono dolori dovuti al panico.
Premetto che sì, sono abbastanza ipocondriaco, ma quello che mi fa esser ancora più spaventato è il protrarsi dei sintomi da molto tempo.
I sintomi che avverto sono due più un altro che non so se si può considerare tale:
-Il primo è un dolore di intensità varia e quasi perennemente presente nella parte superiore degli addominali, proprio al centro.
Per intenderci la parte immediatamente sotto la fine dello sterno.
Certe volte è un fastidio, altre è vero e proprio dolore.

-Di recente ho avuto anche problemi ad andare in bagno, mi sono visto andare improvvisamente a scariche di diarrea per circa una settimana.
Successivamente per un paio di giorni non sono riuscito ad andare in bagno, fino ad ora, che SEMBRA recuperata la stabilità.

- Da ben molto più tempo di questo dolore, dopo il pranzo avverto sonnolenza che spesso mi porta a dormire fino al secondo pomeriggio, rallentando tutte le attività della giornata.

Mi scuso in anticipo per l'eventuale sezione sbagliata e per l'eventuale spiegazione errata.
La mia domanda è, anche se stupida poiché so che servirebbe una visita... Cosa potrebbe essere?
È possibile che sia qualcosa di serio?
Mi sto preoccupando per nulla data la mia giovane età?
Fino ad ora sia i miei genitori che il medico curante mi hanno liquidato accusando l'ipocondria...
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Verosimilmente la sua ansia gioca un ruolo importante.
Potrebbe trattarsi di una lieve gastrite.
Faccia una visita gastroenterologica per confermare questa ipotesi a distanza.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia