Utente 393XXX
Gentilissimi dottori,

Avverto da un po’ di tempo delle tachicardie e delle extrasistoli che sopraggiungono dopo i pasti, soprattutto se abbondanti.
Quando accade mi sento proprio appesantito e ho anche una sorta di affanno.
In alcuni casi inoltre sento vari borborigmi e vedo proprio la pancia gonfia!

Ho effettuato vari controlli cardiologici tra cui ECG, Holter 24 ore, Ecocolordopoler e test da sforzo dai quali non è risultato nulla di anomalo!

Inoltre soffro di reflusso laringo faringeo e adesso sto facendo cura con Peptazol al mattino più Perido Natural forte prima dei pasti e digerfast compresse masticabili dopo.


Voglio precisare che tali episodi vengono accentuati se mi trovo in una situazione che mi crea forte ansia!

Le mie domande sono queste:

- È possibile e frequente il presentarsi di extrasistoli dopo i pasti?

- Ho notato che le extrasistoli partono più facilmente in alcune posizioni (se mi chino o se mi metto sul fianco destro o anche se faccio un respiro profondo), come se ci fosse un qualcosa di meccanico ad attivarle, non so come spiegarlo! È possibile tutto ciò?
Potrebbe essere il segno di un’ernia iatale?

- Spesso tali episodi si accompagnano a numerose eruttazioni che tendono a migliorare la situazione, potrebbe trattarsi di iper distensione del fondo gastrico?


Vi ringrazio in anticipo augurandovi una buona serata

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Quadro compatibile con la sindrome gastro-cardiaca di Roemheld:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-sindrome-gastro-cardiaca-roemheld.html

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Gentilissimo Dottor Cosentino,

La ringrazio tantissimo per la risposta e le dico che La stimo tanto, ho letto suoi articoli e visto vari video ed interviste su YouTube!

Avevo già letto anche l’articolo da Lei linkato e lo ritengo davvero utile.

Posso chiederLe degli ulteriori accorgimenti per poter evitare o limitare tale fenomeno? Ho perso molto peso nell’ultimo anno a causa di questo ed altri problemi (Ansia e attacchi di panico) e adesso devo assolutamente riprendere qualche chilo.
Con la cura prescrittami dal mio gastroenterologo sto ottenendo dei benefici e soprattutto sembra che non stia più perdendo peso, ma appena mangio un po’ più del dovuto ritorna il problema!
Non riesco più a mangiare come prima, e questo capisce che è un problema per me che ho bisogno di mettere su un bel po’ di chili!

Secondo lei il problema è accentuato anche dal fatto che negli ultimi mesi ho limitato rispetto a prima l’assunzione di cibo e ora il mio organismo ha bisogno di riabituarsi?

Mi conferma di poter stare comunque tranquillo durante tali episodi?

La ringrazio e Le auguro nuovamente una buona serata,

Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Utente 393XXX

Gentilissimo Dottor Cosentino,

La ringrazio tantissimo per la risposta e le dico che La stimo tanto, ho letto suoi articoli e visto vari video ed interviste su YouTube!

Avevo già letto anche l’articolo da Lei linkato e lo ritengo davvero utile.

Posso chiederLe degli ulteriori accorgimenti per poter evitare o limitare tale fenomeno? Ho perso molto peso nell’ultimo anno a causa di questo ed altri problemi (Ansia e attacchi di panico) e adesso devo assolutamente riprendere qualche chilo.
Con la cura prescrittami dal mio gastroenterologo sto ottenendo dei benefici e soprattutto sembra che non stia più perdendo peso, ma appena mangio un po’ più del dovuto ritorna il problema!
Non riesco più a mangiare come prima, e questo capisce che è un problema per me che ho bisogno di mettere su un bel po’ di chili!

Secondo lei il problema è accentuato anche dal fatto che negli ultimi mesi ho limitato rispetto a prima l’assunzione di cibo e ora il mio organismo ha bisogno di riabituarsi?

Secondo lei c’è bisogno di una gastroscopia? Il mio gastroenterologo non lo ritiene necessario per ora

Mi conferma di poter stare comunque tranquillo durante tali episodi?

La ringrazio e Le auguro nuovamente una buona serata,

Cordiali Saluti