Utente 110XXX
Salve,
dopo diversi mesi torno a scrivere perchè non riesco a risolvere in alcun modo il mio problema.

Da Febbraio 2019 soffro di feci molle e diarrea, ho effettuato diverse visite da due diversi specialisti in gastroenterologia e da un nutrizionista.

I sintomi sono sempre gli stessi: diarrea o feci molli con molta molta aria, meteorismo e flautolenza.

Soffro da anni di iperdistensione del fondo gastrico con con passeggere difficoltà respiratorie che svaniscono con l'eruttazione, ma questo disturbo non mi aveva mai creato problemi a livello di feci.

Dopo un periodo in cui il disturbo è sembrato regredire, con evacuazioni normali, in concomitanza con una dieta più oculata e l'assunzione di Obispax, sono bastate due birre bevute con gli amici per riacutizzare il tutto, ora sono 10 giorni che sono tornato al punto di partenza: diarrea liquida e tantissima aria.


Ho fatto cure con probiotici vari, Normix per 10 giorni e pentacol.
Nessun miglioramento.

A parte la dieta prescrittami che non ha portato grandi benefici, di seguito tutte le analisi svolte, in ordine cronologico, e che hanno dato risultato negativo:

- Esame parassitologico delle feci
- Emocromo PCR e VES (effettuato due volte a distanza di 5 mesi e sempre negativo)
- Glicemia, Transaminasi, Azotemia, Creatininemia
- Clostridium Difficile
- Colonscopia (Esame condotto fino al ceco senza incontrare alterazioni, valvola ileocecale serrata con friabilità e facile sanguinamento)
- Calprotectina fecale (10.0)
- Ecografia completa dell'addome (riscontrato solo meteorismo diffuso)

L'unico esame che ha dato esito alterato è quello delle immunoglobuline, con Iga a 598 mg e Igg a 1337.

Allorchè, ho prenotato una gastroscopia con biopsia per escludere la celiachia che avrò fra una 20 di giorni e ho effettuato il citotoxin test che ha evidenziato diverse intolleranze alimentari (tra cui il glutine, ma solo di grado 3).
Il fatto è che anche escludendo quelle sostanze a cui sono intollerante e mangiando prodotti senza glutine non sta cambiando nulla.


I due specialisti da cui ho effettuato visite mi hanno sempre escluso patologie gravi indicandomi che dovrebbe trattarsi di intestino irritabile, ma è possibile che bastino due birre per sconvolgere tutto il sistema al punto di farmi regredire cosi tanto ad uno stato pessimo che dura ormai da 10 giorni??


Sinceramente non so più cosa pensare!

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Le birre contengono lievito per cui è presumibile abbia avuto una reazione da intolleranza.

Valuterei alcune possibilità, alla base dei suoi disturbi:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6487-colon-irritabile-intolleranze-sibo-lgs-ecc.html

Da considerare, inoltre, lo studio del MICROBIOTA per valutare eventuali squilibri patologici all'interno della flora intestinale e procedere ad un trattamento mirato con probiotici specifici (su misura). Ovviamente seguito da un gastroenterologo esperto della tematica


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 110XXX

La ringrazio molto per la risposta, tra l'altro avevo già letto il suo interessante articolo e seguirò i suoi consigli.

Approfitto della sua disponibilità per porgerle qualche domanda ancora:

1) E' possibile che la reazione scaturita dall'aver bevuto birra porti un'infiammazione dell'intestino per 10/15 giorni??

2) Un aggravamento di disturbi dello stomaco quali reflusso, ernia iatale e iperdistensione gastrica può portare problemi di diarrea/feci molle? O questi ultimi sono da ricercare esclusivamente in disturbi dell'intestino? Potrebbe essere un disturbo del Pancreas?

3) E' possibile che feci molle e diarrea siano diretta conseguenza di meteorismo e aerofagia?

Grazie mille

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
1) No

2) Problemi legati all'intestino

3) No



Cordialità
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 110XXX

Buongiorno,

lo scrivo a beneficio degli utenti che hanno gli stessi miei disturbi, perchè potrebbe essere utile: grazie all'articolo e ai suggerimenti del dott. Cosentino ho scoperto di essere intollerante agli alimenti FODMAP.
Sto seguendo una dieta che tende ad escludere tutta questa categoria di alimenti e devo dire che la situazione è migliorata molto ed in brevissimo tempo, anche se non sono ancora tornato ai livelli precedenti.

Al dott. Cosentino, che ringrazio infinitamente, volevo chiedere se questo genere di intolleranza poteva essere accompagnata anche da una LGS e/o una SIBO ed eventualmente quali esami strumentali mi consiglia di effettuare per escludere o confermare questa ipotesi.

Grazie mille