Utente 570XXX
Gentili dottori
Sono ormai circa tre anni che la mia qualitá di vita si è drasticamente abbassata, soffro di forti bruciori di stomaco e nausea (forte disorientamento/vertigini).
Sono andato varie volte dal dottore, ho anche fatto la cura contro h.
p ma niente mi ritrovo ancora con gli stessi sintomi.
Tutto è iniziato da un forte stress dovuto ad una delusione d'amore e forte carico di studio all'università, nonostante questa forte sintomatologia sono riuscito a completare gli studi.
I sintomi si presentano dalla mattina fino alla sera, si accentuano quando sono in presenza di altre persone o rumori dovuti per esemprio al brusio delle chiacchere di altre persone.
Mi sono recato nuovamente dal medico circa due giorni fa, dopo circa un anno che convivevo con questa situazione, mi ha prescritto biochetasi (questo mi aiuta molto, attenua molto I sintomi) ma non so se risolverò il problema, intanto mi ha dato da fare esami del sangue e delle urine.
Riassumo quello che sono I miei quesiti:
- Biochetasi posso assumerne in quantitá illimitata?
Il medico me l'ha prescritto l bisogno, ora sto facendo una bustina la mattina e una la sera
- vorrei fare una gastriscopia, ci sono gli estremi?

- avete qualche idea su cosa possa essere?
Qualche consiglio?
Qualche medicinale che può aiutarmi?


Grazie a tutti.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Da come descrive (...i sintomi si accentuano in presenza di altre persone..) si tratta più di una somatizzazione d'ansia che di un problema reale. Ecco per cui non riesce a controllare il disturbo con i farmaci gastrointestinali

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 570XXX

la ringrazio della risposta ma non sono pienamente d'accordo. Questi sintomi ce l'ho anche a casa, poi ovviamente si possono accentuare in ambienti affolati, ma non penso sia l'ansia la causa di tutto.