Utente 575XXX
Salve, ho 35 anni, da oltre due mesi soffro di dolori addominali, gonfiore e molta aria.
Raramente diarrea.
Ho eseguito dapprima un emocromo che ha evidenziato ves alta: dopo un'ora 18, dopo 2 ore 50, indice di katz 21, 5 su limite 15 e globuli bianchi 8370 (nelle mie analisi precedenti mai oltre i 6000) su limite di 8000.

Emoglobina 13, 4 su minimo 13, ematocrito 38, 5 su minimo 40, mcv 81, 9 su minimo 82

Il mio medico della mutua ha detto che era presente un'infiammazione e una lievissima anemia.
A seguito di ciò ho eseguito ecografia con esito negativo e diagnosi di colon irritabile.
A mia precisa domanda riguardo i parametri di ves e globuli bianchi alti il gastroenterologo ha detto che non sono preoccupanti e che non hanno a che vedere con una patologia intestinale cronica.
In ogni caso, per togliermi i dubbi ho eseguito una colonscopia, che ha dato il seguente esito:
La pulizia del colon è stata sufficiente in tutti i suoi tratti.
esplorazione condotta fino all'ileo terminale che si esplora per circa 10 cm che appare ricoperto da mucosa di aspetto normale.
Colon: valvola ileo ciecale regolare.
Mucosa del cieco, ascendente, trasverso, discendente, sigma e retto di normale aspetto con pattern vascolare regolare.
Emorroidi congeste del canale anale.

Biopsie: no.

Conclusioni: quadro endoscopico dell'ileo e del colon esplorato nella norma.
Emorroidi congeste del canale anale.


Le mie domande a questo punto sono:
Posso escludere malattie infiammatorie croniche come il crohn?
Potrei fare altri esami ulteriori?
Perché non sono state fatte biopsie?
Il gastroenterologo che ha eseguito la colonscopia ha detto che è tutto in ordine e non c'è stato bisogno di prelevare campioni da analizzare.
L'infiammazione di cui parla il medico della mutua a cosa può essere dovuta?
A parte i dolori di stomaco non ho altri fastidi che potrebbero aver fatto alzare i parametri.
Vorrei dire inoltre che sto curando il colon irritabile per come mi è stato detto (duspatal e ibidi) ma non ho ottenuto particolari miglioramenti.
Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lei non Ha alcuna infiammazione.
Tanto meno è affetto da malattia di Crohn.
Le biopsie si fanno quando ne esiste il motivo, evidentemente il quadro endoscopico era così "normale" che il collega che Ha fatto l'esame ha ritenuto inutile fare biopsie.
Curi la sua ansia.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 575XXX

Gentile dottore, grazie per aver risposto.
In seguito alla colonscopia ho deciso di consultare un bravo biologo nutrizionista che ha in cura diversi pazienti con malattie intestinali (colon irritabile, crohn etc) per avere una dieta da seguire perché non so mai cosa mangiare senza fare danno..
Questo dottore però ha visto le mie analisi e la mia colonscopia e ha storto un po' il naso dicendo che l'endoscopista era stato un po' superficiale (ha usato proprio questo termine) a scrivere che era tutto nella norma, perché a suo dire il tessuto non era perfetto e qualche problema lui lo scorgeva. Ha parlato di disbiosi intestinale e di lieve infiammazione. A quel punto ho chiesto se potessi avere il crohn o un'altra MICI e lui ha negato con certezza e che comunque era un'infiammazione dovuta al colon irritabile e allo stress. Lui mi ha dato una dieta, dei probiotici e
Io ora sono più confuso di prima, so che il colon irritabile non causa infiammazioni e la colonscopia in caso di colon irritabile non avrebbe evidenziato nulla. Non sono in contrasto le cose che mi sono state dette? Grazie

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le rammento che un biologo NON È UN MEDICO e non ha alcuna esperienza di endoscopia........
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia