Utente 322XXX
Salve,
Ho 27 anni e da circa una decina di giorni soffro di un fastidio alla deglutizione.
Inizialmente mi sono svegliato più volte di notte con un forte dolore al petto, durante il giorno avevo rigurgiti acidi, subito dopo i pasti l’addome era gonfio e mi sentivo continuamente un nodo in gola.

Ho riferito questi problemi al mio medico curante che mi ha detto che, avendo io sofferto di reflusso e di colon irritabile, poteva imputarsi tutto a questo.
Mi ha detto di prendere dell’omeoprazolo appena sveglio, poi del geffer prima dei pasti e all’occorrenza del Gaviscon dopo.

Dopo circa una settimana quella sensazione di nodo alla gola è sparita, idem il gonfiore e mi sento meglio.
L’unica cosa rimasta è un fastidio alla deglutizione quando butto giù saliva, ma non quando mangio.
Durante i pasti o la cena non ho alcun problema.
Ammetto che sono anche raffreddato da quasi un mese e non riesco a riprendermi.
Il medico mi ha guardato faringe e laringe e dice che non sono infiammate.
Nel frattempo ho eliminato caffè e tè, come da lui indicato, e cerco di fare pasti molto leggeri.

Per quanto riguarda quel fastidio e leggero dolore/bruciore quando deglutisco, dovrei rivolgermi a un gastroenterologo o continuare con la cura del medico?

Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbe ancora essere una sequela del reflusso. Continui pure la cura

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 322XXX

Per sicurezza ho effettuato una visita dal gastroenterologo.

Io avevo già avuto problemi di reflusso nel 2011 e avevo effettuato una gastroscopia che aveva dato come risultato esofagite di tipo 1 e gastrite eritematosa.

La gastroenterologa ha detto che la gastroscopia è comunque recente e non vale la pena rifarla subito ma aspettare 2, 3 mesi.

Mi ha dato Omeoprazolo al mattino, Geffer prima dei pasti e gaviscon dopo i pasti.


Premetto che la visita è stata eseguita in data 24/01 e avevo cominciato la cura con Gaviscon dal 15 circa... È normale che io abbia ancora mal di gola?
Ammetto che non è più opprimente come prima e il nodo in gola è sparito.
In più ho a volte cefalea, dolore alla mandibola, alla clavicola e sotto l’ascella sinistra.
La cosa è collegata?
Digrigno pure i denti la notte e sono un tipo piuttosto nervoso.

Dovrei fare una gastroscopia per sicurezza?
Aspettare tempo perché ci vuole un po’ affinché il mal di gola si allevii?
Inoltre ho sensazione di cattivo sapore in bocca e tosse secchissima.
Ho perso 3-4 kg in un mese, ma ammetto che diminuisco la quantità di cibo mangiata, ma l’appetito è inalterato.