Utente 399XXX
Salve, ho 25 anni, ieri sera post cena, sono andato in bagno 3 volte in meno di un'ora, defecazioni poi che si sono fermate da sole.
La sensazione che provavo era quella di sensazione impellente all evacuazione.
In tutte e 3 le defecazioni, le feci sono apparse morbide e molli di colore marrone chiaro simil argilla ma non semiliquide ne liquide diciamo tipo 5 secondo bristol, e non mi davano l impressione di assumere carattere diarroico, inoltre in tutte e 3 le defecazioni facevo aria e mi sembrava di andare un po' stitico e mi sono dovuto anche un po' sforzare, al mattino infatti avevo defecato e la prima parte di feci ho sentito essere molto dure tant'è che mi avevano fatto male però non c'era sangue.
Il sangue si è presentato solo alla terza defecazione serale ed era rosso vivo e presente sulla superficie e un po' anche commisto alle feci, no muco, sulla carta igienica poi non lo ho rinvenuto.
A settembre ho svolto una colonscopia Ve ne riporto il link dove c'è la descrizione:
https://www.medicitalia.it/consulti/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/699050-interpretazione-referto-colonscopia-morbo-di-crohn.html#3123226
Il sanguinamento può essere dovuto ai noduli emorroidari di cui soffro o si può sospettare qualcos altro?

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Solo patologia emorroidaria.
Deve curare la sua ansia.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 399XXX

Salve dottore grazie per la risposta, le volevo esporre un altro problema. Di recente ho avuto un a gastroenterite/virosi intestinale (definita così dal curante) che mi porto al vomito per 2 volte in un giorno (risolto con Plasil siringhe x 3.volte in un giorno e 1 il giorno dopo) e a 4 giorni e mezzo di diarrea completamente liquida (risolti con diosmectal x 2 giorni ogni 4 ore e poi 2 al giorno per 6 giorni più probiotici ho fatto 3 giorni VSL#3 e 3 giorni ECN),no febbre. Ieri lunedì ho finito la terapia di diosmectal e fermenti lattici, sono inoltre in terapia di mantenimento, visto che in seguito alla colonscopia mi fu diagnosticato un IBS. Ogni tanto i problemi intestinali si ripresentano come le 3 evacuazioni serali del consulto in poco meno di un ora, però quello che sto notando da quando ho vomitato in seguito alla gastroenterite è che appena mangio un po' di più e un po' più pesante la digestione risulta lenta e difficoltosa, subito mi sazio e spesso al mattino o durante il pomeriggio soffro di acidità di stomaco e bruciore, spesso mi fa l acido cioè mi sento risalire i succhi gastrici, può essere uno strascico della gastroenterite? (avvenuta circa 13 giorni fa). Inoltre ricordo che quando vomitai, entrambe i rigetti furono acidi e in particolar modo il 2 rigetto fu solo di succhi gastrici e liquidi e per tutto il giorno ebbi enorme bruciore in gola. In casa mi ritrovo PANTOPRAZOLO DOC GENERICI 40mg perché mia madre soffre di reflusso e di ernia iatale. In particolare stamattina mi sono risvegliato con questo bruciore e con acidità e succhi che risalgono, posso assumerne una compressa?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non si danno terapie via web.
Chieda al curante che la conosce.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 399XXX

Grazie mille lo stesso dottore, per quanto riguardo il fatto che possa essere uno strascico della gastroenterite, lei concorda? Inoltre tale gastroenterite mi ha portato a perdere circa 3 kg.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certo, può essere.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 399XXX

Capito, dottor Bacosi, le volevo chiedere(giuro) solo un ultima cosa. Non ho fatto a meno di notare che lei negli altri consulti chiede sempre se si evacua di notte. Io da luglio diciamo ma da sempre ho sempre defecato quando l’intestino me lo ha chiesto, mattino pomeriggio sera e notte, in maniera sempre variabile mai fissa. Nello specifico io ho fatto diarrea, feci normali e stitiche dure sempre in maniera variabile mai fissa, però se nello specifico lei intende se sono stato svegliato di notte dallo stimolo di andare in bagno questo è capitato solo 3 volte da luglio, mentre le restanti volte di notte è capitato sempre prima di andare a dormire, diciamo che io non ho un orario fisso, a volte mi addormento alle 23 altre volte alle 24, all’1 alle 2 alle 3 e anche a volte alle 4, e quindi avendo stimolo tipo alle 3 sono andato poi mi sono addormentato dopo verso le 4 e non sono andato e non sono stato piu svegliato oppure a volte andando a dormire tipo non so alle 2 sono andato in bagno o a mezzanotte o tipo all’una a volte con diarrea a volte mollo altre volte duro o anche normale ma sono andato anche di pomeriggio e mattina in bagno sia bene che diarrea o stitico, volevo chiederle se è normale questa cosa o può essere un campanello d’allarme. Mi scuso per l ulteriore disturbo.

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Allarme per cosa?
Ha una colonscopia negativa. ...
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente 399XXX

Capito, purtroppo l ansia mi sta letteralmente divorando dottore, da quando ho scoperto che esistono le IBD, anche se la colonscopia è negativa non appena ho un piccolo disturbo intestinale ho paura che possa essere una patologia grave, e non faccio altro che cercare notizie sul web quasi come se dovessi sfogarmi e trovare informazioni per calmarmi, o addirittura penso che la colonscopia con i prelievi bioptici possano essere falso negativi e non aver trovato qualcosa. A tal proposito il mio curante mi aveva suggerito una visita da un psicologo o psicoterapeuta. Comunque sia grazie mille per le risposte dottore, lei è sempre esauriente e disponibile. Le auguro buon lavoro, grazie mille ancora.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Infatti nella mia prima risposta le ho consigliato di curare l'ansia.
Altrimenti vivrà una vita da malato pur essendo sano.
E smetta di leggere cose che non sa interpretare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente 399XXX

Dottore buongiorno le volevo chiedere solo un ulteriore chiarimento. Il referto dei miei prelievi bioptici recitava: "Frammenti di mucosa ileale sede di flogosi cronica. Presenza di alcuni follicoli linfoidi con modificazioni di tipo iperplastico.Frammenti di mucosa tipo grosso intestino sede di edema della tonaca propria e flogosi cronica.
Reperto istologico riferibile a colite cronica non specifica.". Ho scoperto stamattina che il termine flogosi vuol dire infiammazione e che quindi flogosi cronica vuol dire infiammazione cronica, però comunque l'istologia non depone per una IBD(che so essere infiammazioni croniche dell' intestino tenue o colon) nonostante questa flogosi, potrebbe chiarirmi qualcosa riguardo questa flogosi cronica? 2) È un riscontro frequente a livello istologico sia nell' ileo che nel colon questa flogosi? 3)Non basta la sua sola presenza per far sì che sia una IBD? 4) Può portare questa flogosi a livelli alterati di VES PCR e calprotectina? 5) Si può trattare e guarire?

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lei non ha nulla.
Il suo quadro, probabilmente, l'ho anche io.
Smetta di leggere in rete!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente 399XXX

Va bene dottore, come sempre la ringrazio, lei è sempre disponibile ed esauriente, le auguro buon lavoro e buona giornata.

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Altrettanto a lei!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#14] dopo  
Utente 399XXX

Dottore Buonasera, è da circa 4 5 giorni ormai che sto soffrendo di un problema. Il mio gel che mi ha in cura mi ha dato a fine dicembre una cura di mantenimento per il colon irritabile per 6 mesi fino a giugno. La cura consiste in 12 giorni al mese per i mesi di gennaio marzo e maggio 2 duspatal e 1 bustina di vsl#3 e per i mesi di febbraio aprile e giugno 2 duspatal e per i primi 4 giorni 1 cp di ECN gli altri 8 giorni 2 cp. A gennaio ebbi la gastroenterite virale gia descritta nei post precedenti e la cura lo ftt saltando giorni, a febbraio invece lo inziata il 3. A dire la verità dottore da quando è andata via la gastroenterite sto attraversando un periodo di benessere, la diarrea si è presentata 1 sola volta dall 11 gennaio e sono riuscito ad essere regolare nelle evacuazioni 1 al mattino appena sveglio e 1 nel pomeriggio sempre fra le 15 e 30 17 e 30 variabile. Le feci stanno apparendo secondo bristol di tipo 4 e 3 cioe sono ben formate e morbide a volte è capitato qualche "tappo" di tipo 2. Il problema pero dottore è che le feci sono molto grandi sia di larghezza che di lunghezza cioe sono anche molto lunghe e a volte sono morbide e riesco a evacuarle senza sforzo alcuno a volte sono un po piu durette e devo sforzarmi pero dolore durante la defecazione non ne ho diciamo leggere fastidio quando mi sforzo. Il problema però è che queste tipo di feci sono iniziate quando ho iniziato i 12 giorni di cura di febbraio e le feci a volte talmente che sono grandi e lunghe devo tirare piu volte lo sciaquone per scaricarle e in piu sono 4 5 giorni che trovo macchie di sangue sia rosso vivo sia diciamo color fragola sia sulla carta igienica sia sulla parte finale delle feci pero sempre sulla superficie non al loro interno o quanto meno mi sembra, il sanguinamento non è copioso è moderato e soprattutto noto che è di rosso molto accesso, dolore anale non ne ho e da quanto faccio queste feci finalmente ho sensazione di svuotamento completo pero sento che mi dilatano molto l ano in quanto sono molto larghe oltre che molto lunghe. Riesco a mangiare tutto ho un discreto minimo meteorismo ma devo dire che sto attraversando un periodo come lo ho già detto di benessere solo che ho queste perdite ematiche soprattutto da ieri ho effettuato 4 evacuazioni di cui 3 con presenza di sangue. Credo che sia dovuto sempre ai noduli emorroidari congesti e erosi a me diagnosticati dalla colonscopia pero vorrei sapere se devo conviverci o dovuto alla cura o se c'è un modo di fare delle feci più piccole insomma.

[#15] dopo  
Utente 399XXX

Dottore spero ancora in una sua risposta, per favore. Mi scuso per il disturbo. Grazie mille per l attenzione.