Utente 342XXX
Buon giorno.

Premetto che soffro di gastrite da circa due anni, e ho preso esomeprazolo per circa un mese.

Sempre da quest'anno ho iniziato a fare feci molli.

Due settimane fa, ho preso un'influenza intestinale che mi ha provocato diarrea, vomito e febbre a 38.

Ora la febbre e la diarrea sono passati (ho preso probiotici e li sto prendendo tutt'ora).

La mia dottoressa ha detto che si tratta di un virus, e mi ha detto di non mangiare verdure per 2 settimane.


Circa una settimana dopo, ho provato ad assaggiare una quantità di verdure minima,
(lo so che avrei dovuto aspettare, ma mi sentivo meglio e ho voluto provare), e dopo ciò,
ho notato che al momento di andare in bagno, è uscito del muco dopo la defecazione...
e succedeva ogni volta che dovevo fare aria...
ho anche notato che succede solo quando mangio verdura, seppur in poca quantità.

Dopo questo fatto, ho smesso ancora di assaggiare verdura, ma dopo un'altra settimana ancora
ho voluto riprovare (pensando ormai di essere guarita da quel virus),
ed è successo di nuovo l'episodio del muco.


(In pratica, quando non la mangio, non succede).

Ora vorrei capire se tutto ciò sia dovuto alla precauzione di non mangiare verdura dopo una gastroenterite come mi aveva detto la mia dottoressa, (e io ho sbagliato a farlo),
oppure se potrebbe trattarsi di qualche altro problema in concomitanza al virus (ammesso che si tratti di virus a questo punto)...

Quale potrebbe essere il problema?, e come mi devo comportare con l'alimentazione, prima di tornare dalla mia dottoressa?

potrei soffrire anche di colon irritabile?
vi ringrazio in anticipo, confidando in una risposta.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Verosimilmente intestino irritabile post-infettivo.
Faccia una visita gastoenterologica per confermare questa ipotesi e per la terapia.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 342XXX

Lo sospettavo.. (ammesso che sia davvero così come anche lei dice).
Quindi la causa di un possibile colon irritabile potrebbe attribuirsi al virus?
nel frattempo mi consiglia di non mangiare verdura?
(per evitare lo spiacevole episodio).
E se così fosse, potrei prendere un multivitaminico per sopperire alle mancanze alimentari dovute ad un'alimentazione di soli carboidrati e proteine, oppure è meglio non prendere nulla per il momento?

Mi scusi se le faccio altre domande, ma prima di tornare dal medico, vorrei evitare il più possibile che l'episodio possa verificarsi ancora..
dottore, la ringrazio per la risposta velocissima.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
per le verdure è solo questione di quantità (deve trovarla sperimentalmente da se).
Il virus non è la causa dell'intestino irritabile ma solo l'evento scatenante!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 342XXX

Va bene, la ringrazio dottore.
Prenderò quanto prima un appuntamento dalla mia dottoressa.

Buona serata e cordiali saluti.