Utente
Buongiorno, il 30 dicembre ho avuto i classici sintomi di un' "influenza intestinale": nausea, diarrea e lieve febbre.
Il tutto si è risolto autonomamente in qualche giorno, ho assunto solo fermenti lattici.
Da una decina di giorni però ogni tanto sento dei fastidi nel basso ventre, che variano da "fitte" a veri e propri fastidi.
In nessuno dei casi ho comunque avvertito un vero e proprio dolore.
Inoltre negli ultimi due-tre giorni ho una sensazione di nausea e scarso appetito e ho inoltre notato le mie feci essere abbastanza liquide.
Devo precisare che da quando ho iniziato ad avere questi sintomi ho reagito al tutto con molta apprensione e sono praticamente in ansia per tutto il giorno (anche a causa di situazioni particolari lavorative che sto vivendo nell'ultimo periodo).
La mia domanda è, data la localizzazione dei "disturbi", è il caso che mi rivolga ad un medico (non riesco a capire se possa trattarsi di un disturbo all'intestino o ginecologico) o può trattarsi di sintomi di ansia?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Da come descrive sembra il prosieguo della virosi intestinale, ovviamente con i limiti del consulto a distanzà.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv