Utente 580XXX
Buongiorno,
vi chiedo un consulto per un problema che mi affligge da oltre 10 giorni.
Tutto è cominciato con forti dolori di stomaco, con reflusso degli acidi soprattutto la sera.
Piano piano sono cominciati anche i sintomi di gola completamente secca, muco perenne e lingua in diverse ore della giornata con una patina bianca.
Da una settimana sono in cura per reflusso con pantoprazolo 40 mg la mattina appena sveglia e 2 bustine al giorno di Marial in gel.
Il problema è che non riesco per niente a deglutire i solidi.
Ho sinceramente poco appetito e quando mi sforzo di mandare giù qualcosa, lo mastico in maniera che diventi quasi liquido e nel momento di farlo scivolare giù dalla gola mi devo sforzare nel farlo con risultato che scende a volte con dolore mentre alcune volte lo devo sputare poichè sento che il canale non si apre.
In questo modo mi sto alimentando solo con latte (in cui faccio sciogliere dei biscotti) o puro brodo.
Ho fatto una visita dall'otorino nella quale ha diagnosticato una forte laringite posteriore da reflusso con disfagia ai solidi ma nessun impedimento meccanico alla deglutizione.
Ma passano i giorni e non miglioro in nulla.
E' consigliabile una visita dal gastroenterologo o devo aspettare per vedere se i sintomi regrediscono con la cura che sto facendo?
Ho perfino paura di perdere il meccanismo involontario della deglutizione e i momenti dei pasti (in cui non mangio praticamente nulla) sono diventati un incubo.

Grazie a chi mi risponderà.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Credo che - più che una visita - sia utile mettere in programma una gastroscopia.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 580XXX

Grazie, domani vado subito a prenotare una gastroscopia

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
O.K. Poi ci risentiamo
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente 580XXX

Buongiorno Dottore,
ho da poco effettuato la gastroscopia e di seguito le scrivo l'esito:
Esofago regolare per calibro e cinesi. Cardias con atteggiamento costantemente beante. Erosioni longitudinali brevi in via di riepitelizzazione. Minuta ernia iatale. Stomaco normodistensibile. Plicatura soffice ben appianabile. Corpo e fondo regolare. Antro lievemente variegato in sede pre-pilorica ove si eseguono biopsie multiple (specimen 01 = Antro).
Piloro beante.
Bulbo e seconda porzione regolare.
Assenza di tratti stenotici.
Conclusioni:
Esofagite da reflusso grado B Sec. L.A. Cardias beante. Lieve gastrite antrale (es. istol. in corso)

Continuo quindi la cura già prescritta?