Utente 581XXX
Salve, sono un ragazzo di 18 anni appena compiuti quasi.
Circa un'annetto fa iniziai ad avere problemi riguardante stomaco e addome, dolore quasi sempre ogni giorno dopo i pasti principali, decisi di recarmi dal mio medico di famiglia, e per prima cosa mi scrisse un'ecografia addominale.
Ecografia fatta, tutto nella norma fortunatamente.
Dopo accertamenti di esami del sangue per celiachia, Negativo, problemi alla tiroide, (essendo dimagrito molto), negativo.
Allora decisi di provare ad andare avanti con la vita di tutti i giorni, ma niente il dolore persisteva allora ho deciso di recarmi da un gastroenterologo, gli raccontai quello che succedeva anche avvolte periodi di diarrea altri di stipsi, meteorismo frequente con cattivo odore, avvolte mal di testa quasi persistente che va via da solo, insomma sintomi della cosiddetta sindrome del colon irritabile, o colite spastica.
Il gastroenterologo mi prescrisse delle gocce, ora non ricordo il nome, da prendere prima e dopo aver consumato i pasti principali, ossia pranzo e cena.

Sincero le gocce facevano effetto però per un periodo limitato.
Nel giro di un anno sono ritornato qui a fare la vita che facevo prima, un incubo, frequento anche l'ultimo anno di istituto tecnico, la mattina se prendo latte non le dico cosa potrebbe succedermi, dopo una mezz'oretta ad averlo preso diarrea persistente per un paio d'ore (ho eseguito anche un test dell'intolleranza al lattosio ovviamente negativo).

La mattina non posso quasi mai toccare un pasto tipo pancarrè con Nutella, yogurt, insomma una colazione normale.

La mia richiesta è come posso risolvere questi problemi di tutti i giorni che vanno avanti da un'anno ormai e la vita così, è davvero complicata devi stare attento a tutto, cosa mangi ecc...

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Non è facile dare consigli su una situazione di colon irritabile, senza un colloquio è una visita. Credo che la situazione possa migliorare con dei cicli con uno dei moderni probiotici e qualche blando antispastico ad azione sul colon. Ma questo lo deve prescrivere il suo medico.
Prof. alberto tittobello