Utente 581XXX
Buongiorno,
Da settembre dell'anno scorso ho un disturbo all'intestino, ho fatto diversi esami, tra cui una colonscopia, e si pensa ad una malattia infiammatoria cronica all'intestino.

Il primo esame fu quello delle feci, dove la calprotecnina risultava maggiore di 6000, fatto durante la fase acuta dei sintomi.


La g.
e mi ha prescritto come terapia 2 compresse da 1200mg di Pentacol la mattina, e la sera schiuma rettale Pentacol da 4g.
Mi ha detto di fare un esame delle feci dopo circa 3/4 settimane di cura, per capire se la calprotecnina risulta ancora così alta e se è quindi dovuta all'infiammazione oppure ad altro.

Dopodiché devo portare tutti gli esami da una specialista ibd.


Ho quindi due domande in merito:
1.
Ho la visita con la specialista il 28/02, per tanto per poter riuscire a portare tutto dovrei fare l'esame delle feci verso il 12/02 ovvero dopo 3 settimane di cura.
Possono bastare o meglio spostare la visita e fare l'esame delle feci dopo 4 settimane di cura?

2.
Il giorno prima dell'esame delle feci devo sospendere la schiuma rettale?


Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non capisco: lei ha fatto una colonscopia e "si pensa ad ad una malattia infiammatoria cronica all'intestino".
Può riportare il referto della colonscopia e sopratutto quello della istologia?
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 581XXX

Referto colonscopia:
EO addome trattabile, non dolente. All'esplorazione rettale non congestione del plesso emorroidario interno.
Introdotto lo strumento nel retto, si raggiunge delicatamente il cieco, identificato dalla valvola ileocecale e dalla fossetta
appendicolare. Si esplora inoltre l'ultima ansa ileale per circa 10cm. Accurato studio dell'anatomia, della mucosa e della
trama vascolare.
Nell'intero retto la mucosa appare iperemica, microerosa, trama vascolare poco rappresentata. Quadro macroscopico
peraltro normale. Si eseguono biopsie a livello del retto, sigma-discendente, ascendente ed ileo.
CONCLUSIONI
Flogosi del retto in attesa di definizione istologica.

Referto istologico: biopsia dell'ileo, del colon ascendente, del sigma e del retto.
Mucosa ileale e colica nei limiti della norma.
Mucosa colica con ghiandole minimamente dismorfiche, e lieve diminuzione dell'attività mucipara. La lamina propria è sede di marcata flogosi cronica attiva, ricca in granulociti eosinofili e con aggregati linfoidi. Minima palmacitosi basale. Non si osservano microascessi ghiandolari. Reperto morfologico suggestivo ma non conclusivo, per malattia infiammatoria cronica intestinale idiopatica, in fase di minima attività. Il quadro morfologico deve essere integrato con i dati clinico-anamnestici.


In ogni caso per le due domande fatte saprebbe aiutarmi gentilmente ?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) bastano
2) si ma dopo riprende
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 581XXX

Grazie è stato molto gentile! Le auguro una buona serata.