Utente
Buonasera dottori,
Sono un po’ di mesi che soffro di nausee totalmente casuali, a volte dopo i pasti o a volte nel bel mezzo della giornata.

Oggi però mi è successo un fatto strano: fumo da un po’ di anni ormai e tendo sempre a farmi una sigaretta soprattutto dopo pranzo o dopo cena.

Oggi, dopo cena e dopo la mia solita sigaretta, ho sentito una sensazione di nausea leggera, ma un forte senso di qualcosa che si fosse bloccato nell’esofago, un qualcosa di freddo quasi che mi da un senso di vuoto.

È per caso collegabile alla sigaretta o a qualcos’altro?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
È un sintomo aspecifico, presumo transitorio, non facilmente collegabile al fumo o ad altro


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la sua risposta.
Il mal di stomaco, da quella sera, è peggiorato, passo da una sensazione di peso allo stomaco alla nausea e spesso perdo anche l’appetito e quelle volte che riesco a mangiare il cibo sembra bloccarsi nell’esofago e lo mando giù a fatica.
Non ho mai fame, mangio principalmente perché devo da quando sono iniziato questi fastidi, che in realtà ce li ho da quando ho avuto una brutta influenza intestinale a fine Ottobre, dopo di quella questi sintomi andavano e venivano, ma ultimamente si stanno presentando giorno e notte e non ho idea se sia uno stato di ansia dovuta magari alla scuola, uno strascico di quell’influenza oppure ho contratto nuovamente il virus perché anche l’altra mi era iniziata con perdita di appetito e nausea

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è facile dare una risposta sulle cause del disturbo. In tali casi si procede con una terapia base di antiacidi e procinetici
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it