Utente 583XXX
Buongiorno

ho 38 anni, conduco una vita sana senza bere né fumare.
Da un po' di tempo mi sono concentrato sull'intestino e noto ogni cosa che mi succede anche se pensandoci bene sono sempre stato uno che scarica le ansie lì (ricordo corse al bagno con il cuore accelerato da una sorta di strana emozione fin da quando sono ragazzo).
Detto questo, mi segue un gastroenterologo che mi ha visto spesso nell'ultimo anno, e mi dice che non ho assolutamente nulla se non un colon irritabile.
A corroborare la sua tesi i seguenti esami: varie ecografie, esami del sangue sempre nella norma, transaminasi, amilasi e lipasi sempre ok, test sangue occulto su tre campioni di feci negativo, calprotectina fecale negativa, disbiosi test fatto mesi fa negativo, esplorazione rettale negativa.


I miei sintomi sono stimolo alla defecazione poco dopo aver pranzato che va a periodi alterni (sottolineo pranzo, molto raramente è successo di sera) con feci un pò poltacee o comunque non formate e galleggianti e a volte qualche rara corsa al bagno in orari inaspettati.
Vado quindi fondamentalmente due volte, mattino (feci normali) e dopo pranzo.
Nei giorni normali un paio d'ore dopo pranzo, nei giorni così corro subito dopo.


Io insisto col gastro per una colon che lui ritiene vista età, sintomi e esami effettuati non indispensabile.
La mia domanda è semplice.
So che non mi avete visitato, ma visto il mio racconto, anche voi pensate al colon irritabile e anche voi, visti i tanti esami fatti tutti assolutamente negativi (la calprotectina è inferiore a 6 e dopo un giorno in cui avevo avuto diarrea), non mi prescrivereste una colon?


Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non vedo motivi, nel suo racconto, per prescrivere una colonscopia!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 583XXX

Grazie dottore, mi fa piacere aver sentito anche il suo parere.

Purtroppo, non so se le è capitato, i pazienti affetti da colon irritabile, da quanto ho potuto capire, in qualche modo vogliono trovare una causa reale ai problemi (con che l'IBS non lo sia), perché c'è sempre quest'aura di "problema psicosomatico" attorno a questi sintomi che è vera solo in alcuni casi (io per esempio vedo che i sintomi peggiorano in momenti d'ansia ma compaiono anche senza ansia).

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nessuno dice il contrario.
L'IBS è una modalità di funzionamento dell'apparato digerente (non solo del colon) non corrispndente a quella ideale sulla base di numerosi motivi.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 583XXX

Con poche parole mi ha dato una spiegazione bellissima che non tutti danno.

La ringrazio ancora

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Di nulla!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia