Utente 584XXX
Gentili Dottori, sono una donna di 37 anni e chiedo un parere per disturbi gastrointestinali che mi perseguitano ormai dal mese di maggio circa.
Premetto che sono un soggetto ansioso ed estremamente ipocondriaco e a seguito della grave malattia di mio padre seguita da decesso tre mesi fa le cose sono notevolmente peggiorate.
Ho sempre difficoltà digestiva, lenta e accompagnata da tanta aerofagia, spesso soffro di diarrea e subito dopo aver scaricato gonfiore addominale...tutto questo accompagnato, soprattutto in questo periodo, da frequente inappetenza e sazietà precoce.
Domenica scorsa ho iniziato a manifestare sintomi influenzali con febbre alta, diarrea, mal di gola e raffreddore forte...per contrastare i fastidi respiratori il medico mi ha dato zitromax ma al secondo giorno ho.
dovuto sospendere per continue scariche che mi hanno tenuta sveglia tutta la notte.
Ho preso imodium e probiotici più dismectal ma dopo un paio di giorni di tregua oggi si è ripresentato il mal di pancia, diarrea e un po' di nausea.
Il colore è un giallino scuro un po lucida e da stamattina ho la sensazione di avere qualcosina attaccata in fondo alla gola... l'estate scorsa feci una visita dal gastroenterologo per gli stessi problemi anche se erano meno accentuati ed esami del sangue risultati tutti nella norma, compreso il test per la celiachia.
Cosa posso fare per risolvere la situazione?
Il tutto mi sta generando ancora più ansia, pensando alle peggiori cose purtoppo.
Grazie per l'attenzione

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, non pensi alla cose peggiori, che non ha. I suoi disturbi sono bene riconducibili alla situazione di intestino irritabile, che spesso coinvolge anche la digestione gastrica. Per la difficoltà digestiva esistono dei prodotti, che però devono essere prescritti dal suo medico. Per i disturbi intestinali esistono tanti prodotti contro il meteorismo ,soprattutto quelli a base di carbone e di simeticone. Oltre ad eventuali blandi antispastici ad azione sul colon al bisogno.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 584XXX

Grazie Dottore per la sua risposta esaustiva . In settimana andrò dal gastroenterologo per vedere come poter risolvere al meglio. Vorrei porle un'ultima domanda ,ho da diverso tempo una patina bianca sulla lingua e da qualche giorno la sensazione di avere un " qualcosa" di attaccato in fondo alla gola ..può sempre essere riconducibile alle mie difficoltà digestive? Le scariche diarroiche persistono ad oggi solo dopo pranzo e sono di un color giallino ...prendo probiotici e alimentazione super pulita ,mi consiglia un antispastico? Grazie in anticipo ,le farò sapere gli esiti della visita.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, la situazione della lingua è ricollegabile alla difficoltà digestiva. Non badi al colore delle feci. D' accordo su un blando antispastico ( può chiedere alla stesso farmacista ).
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente 584XXX

La ringrazio infinitamente ,in parte,mi sento già più tranquilla. Cordiali saluti