Utente
Salve, da fine Gennaio mi è tornato il reflusso, che non sono ancora riuscito a gestire, sopratutto per un senso di nausea che però francamente non so neanche se sia dovuto a ciò.
Di solito prendevo lansoprazolo e in queste settimane ho provato dai 15 ai 60 mg, ma ancora non ho capito quale dose funzioni meglio, non vorrei infatti fosse la nausea un effetto collaterale o forse no...

Vorrei inoltre chiarirmi un dubbio: nel corso del 2019 ho preso molto spesso mirtazapina che è antistaminica e che mi aiutava in questo senso, però, era effetivamente curativa del reflusso oppure semplicemente non mi faceva sentire i sintomi e quindi il reflusso continuava a far danni all'esofago?

Cordialità

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
L'antistaminico ha avuto un effetto antisecretivo. Per il resto credo che la nausea sia legata alla dose alta di IPP


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv

[#2] dopo  
Utente
Meno male che l'antistaminico ha funzionato come surrogato, anche se comunque a fine gennaio la stavo prendendo e ho iniziato ad accusare la tosse dopo cena tipica del reflusso.

Anche adesso con 30 mg ho comunque fastido a petto e schiena, tosse, raucedine.

La nausea però ce l'ho perlopiù a stomaco vuoto, oltretutto in ste settimane mangio poco perché non mi va e mi sento subito pieno.

Cordialità

[#3] dopo  
Utente
Salve Dr., dopo più di tre mesi di assunzione di dose standard di IPP più una piccola dose di mirtazapina in quanto l'IPP da solo non bastava, lo avevo da poco ridotto a metà dose, però poi ho dovuto sospendere l'anti-H (troppa stanchezza) e di nuovo è ricomparsa la nausea.

Cosa consiglia, è un sintomo per cui fare altre indagini, oppure si prova direttamente ad abbinare un anti-H2?

Domani sento la mia medico, anche se sull'ipotesi abbinamento già lo so che sarà molto scettica, infatti non mi ha mai voluto prescrivere una doppia dose di IPP dicendo che non è prevista per reflusso (da foglietto illustrativo...), anche se due diversi gastroenterologi me l'avevano in passato prescritta, e le linee guida mi pare concordino, se la risposta al trattamento standard è parziale.

Comunque, altra cosa concomitante da riportare feci molto molli.
Cordialità

[#4] dopo  
Utente
Riguardo alle feci, sono anche piuttosto scure.

E in ultimo, mi sento subito pieno pur mangiando poco, e fatico a digerire/digerisco spesso in realtà non digerendo mai.
Cordialità

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La doppia dose di IPP è prevista...
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv