Utente
Salve, da poco mi è stata diagnosticata una predisposizione alla celiachia.

Riporto il risultato diagnostico così come scritto:
Eterodimero dq2 codificato in cis; dr3-dq2/dr5.

Premetto che fino ad oggi (ho 41 anni) non ho mai avuto alcun sintomo che mi potesse far pensare anche solo ad una intolleranza al glutine; tali analisi mi sono state prescritto in seguito al mio terzo aborto spontaneo.

Il ginecologo mi ha intimato di sospendere immediatamente il glutine, ma ho delle perplessità dovute sicuramente alla poca conoscenza della materia.

La sospensione è temporanea (legata quindi solo alla ricerca e al portare a termine la gravidanza) o dovrò fare a meno del glutine per tutta la vita?
È il caso di fare altre analisi (leggevo di anticorpi e biopsia) per avere ulteriori chiarimenti?

Grazie in anticipo delle delucidazioni perché ne so davvero poco o niente.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ovviamente. Deve effettuare la valutazione dei markers della celiachia e poi eventualmente la biopsia duodenale. Il test genetico indica solo predisposizione alla celiachia.

Oltre alla celiachia (qualora non lo fosse)
deve considerare la semplice intolleranza al glutine.

Ad ogni modo è bene farsi seguire dal gastroenterologo

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dott. Re della celere risposta... appena possibile farò tutte le analisi necessarie ( stiamo vivendo un bruttissimo periodo).
Nel caso dovesse essere una semplice intolleranza dovrò comunque eliminare il glutine o sarà sufficiente limitarlo?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Anche per la semplice intolleranza, verso cui non ci sono accertamenti diagnostici, è necessario eliminare il glutine. Si tratta però di una patologia reversibile dopo un adeguato periodo di sospensione del glutine:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1040-celiachia-gluten-sensitivity-ipersensibilita-glutine.html
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv

[#4] dopo  
Utente
Grazie, articolo molto interessante. Non mi resta che effettuare i dovuti esami, di cui la porterò a conoscenza se non è troppo disturbo.
Grazie ancora della disponibilità

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente, mi aggiorni
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv