Utente
Buongiorno,

un mese e mezzo fa ho fatto un esofagogastroduodenoscopia a causa di continui bruciori al petto e fastidi retrosternali.

Purtroppo ho perso i referto, comunque in breve questo era il riscontro: ernia iatale da scivolamento e gastrite Los Angeles Grado A.


Da un mese e mezzo sono in cura con Pantoprazolo 40 mg, ieri ho provato a sospenderlo in quanto ho sentito che ha molti effetti collaterali, ma purtroppo già oggi sento nuovamente i sintomi...

Cosa devo fare, continuare a prenderlo?
Dopo quanto scompaiono i sintomi in genere?


Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Con un'esofagite di tipo A il farmaco andrebbe preso per 6-12 mesi

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv

[#2]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Deve continuare.
Potrebbe essere anche che il PPI in lei non funzioni.
Per saperlo deve fare MENTRE È IN TERAPIA CON pantoprazolo, un prelievo per gastrinemia.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#3] dopo  
Utente
Grazie mille di cuore ad entrambi!

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottori,

premetto che vi ringrazio per la fantastica opportunita' che date offrendo un consulto gratuito.
Purtroppo dalla data del 05/04 non sono più migliorata pur prendendo tutte le mattine Pantoprazolo 40 mg.
Lunedì ho quindi contattato un gastroenterologo specialista, il quale mi ha consigliato di provare ad aumentare la dose a 40mg + 40mg sempre di Pantoprazolo.
Ebbene la situazione ad oggi non è cambiata.
Quindi, di testa mia (lo so, non si fa, ma davvero sono allo stremo), ho aggiunto 15 gocce di Levopraid che avevo a casa due volte al giorno prima dei pasti, il tutto da due giorni. Non ho consultato il mio medico di base in quanto purtroppo tende a sottovalutare i miei sintomi e inoltre questo farmaco mi era stato prescritto dal medico di lavoro.

Da circa un'ora avverto come dei leggeri giramenti di testa, possono essere i troppi farmaci, o il Levopraid?Meglio sospenderlo?in realtà sono iniziati alzandomi di scatto, ma non sono più passati e non mi è mai successo.

Inoltre a questo punto comincio a pensare che davvero i farmaci non mi facciano effetto, solo che devo aspettare per il prelievo per gastrinemia che mi suggeriva il dottor Baconi causa COVID-19

Preciso che sto seguendo una dieta in bianco solo da 4 giorni, e che a Pasqua ho mangiato abbastanza e bevuto alcolici, ma da lunedì sera ho seguito una dieta ferrea.

A 31 anni mi sento un caso disperato...
Scusate lo sfogo,
Monica

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
È l'effetto della levosulpiride e segua il suggerimento del dott. Bacosi

Ci aggiorni
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore,

appena si sblocca la situazione pandemica sarà mia premura fare l'esame.

Devo dire che ieri con Gaviscon iniziavo a stare meglio, poi ieri sera ho bevuto del vino e mangiato un pezzo di pizza integrale e oggi sono punto a capo.

Visto che purtroppo non farò l'esame proprio a breve a causa della Pandemia, e sono piuttosto preoccupata, posso chiedervi cosa succede se ad una persona non funzionano i PPI?
L'unica alternativa è l'operazione?

Grazie mille della disponibilità

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Pizza e vino. Ha fatto ...centro !

Per il resto il discorso è complesso e va affrontato non via web

Auguroni
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv

[#8] dopo  
Utente
Gentilissimi,

sono ancora qui, e non so se avrete ancora pazienza di rispondermi, se non lo farete capiro'.
Su vostro consiglio questa mattina ho fatto il Gastopanel, ma causa COVID gli esiti saranno disponibili solo il 18 maggio. Non appena saranno disponibili ve li condividerò.

Diciamo che va leggermente meglio, i bruciori sono diminuiti, ma i sintomi ora sono questi:
- saltuario bruciore altezza fegato/colicisti/addome destro: premetto che so di avere calcoli alla colicisti, ma sono sempre stati asintomatici. Puo' essere che il reflusso dia bruciore anche in questa zona?oppure puo' essere una patologia epatica?
- senso di pressione allo sterno, soprattutto quando cammino: che sia l'ernia?

Grazie mille di cuore

[#9] dopo  
Utente
Gentilissimi dottori,
buongiorno!

Finalmente ho gli esiti del Gastropanel, esame che ho svolto sotto assunzione di protettore Pantoprazolo Generico da 40 mg.
Eccoli:
Pepsinogeno I (PGI) 140,6 g/L 30,0 - 165,0
MIO VALORE 140,6 g/L

Pepsinogeno II (PGII) 9,7 g/L 3,0 - 15,0
MIO VALORE 9,7 g/L

Rapporto PGI/PGII 14,4 3,0 - 20,0
MIO VALORE 14,4

Gastrina 17 basale 16,9 pmol/L 1,0 - 10,0
MIO VALORE 16,9 pmol/L

Helicobacter pylori AB 2,1 EIU < 30,0
MIO VALORE 2,1 EIU

Per favore mi aiutate a capire cosa vogliono dire questi valori?
Premetto che continuo ad avere bruciori al petto e retrosternali ancora oggi, nonostante sia da metà febbraio che prendo il protettore da 40 mg (Pantoprazolo Generico).
Da una settimana ho anche provato a cambiare marca di protettore, ora sto prendendo Lucen 40 mg.
Sono stata meglio 3 giorni e ora di nuovo bruciori.

Spero possiate darmi una chiave di lettura di cio' che mi sta accadendo.
Personalmente sto andando in depressione, spesso ho crisi di pianto perchè non so più cosa fare.

Grazie mille della disponibilità,
Monica