Utente
Salve
Sono qui per ascoltare un vostro parere sulla mia condizione.

Da settembre 2019 all'improvviso mangiando accuso un senso di "rifiuto" non di nausea ma rifiuto.

Dopo 2 giorni mi ricapita lo stesso ma in una condizione di cui non ho mai sofferto prima.

In pratica mi venne un disturbo di dispnea
Accusavo di un affaticamento respiratorio un senso di pesantessa sulla zona dell'epigastrio e ipocondrio sinistro.

Simile a quelli di un attacco ansioso.

Mi recai in ospedale e dalla Rx torace e vari analisi cardio ischemici e un ecografia addome completo.

Mi dissero che avevo una bronchite acuta a sinistra e i globuli bianchi a 16.000
Fatta la cura per 2 settimane non notavo miglioramenti.

Queste "crisi" mi venivano ogni giorno e per vari mesi sono andato spesso in ospedale
In seguito I valori sempre nella norma anche i globuli bianchi erano ritornati nella norma.

Dopo vari esami nei mesi successivi ottobre novembre e dicembre 2019
Dopo varie visite cardiologica con prova da sforzo e una pneomologica con spirometria risultate entrambe nella norma.

Mi sono sottoposto ad una Rx dello stomaco duodeno con mezzo di contrasto, anche essa negativa ed escludendo il reflusso.

Anche le varie analisi nel tempo non hanno avuto nessuna variazione significativa.


Tornando ad oggi ho ancora questa condizione anche se riesco a gestirla ho sempre questo senso di affaticamento e Pesantezza sulla zona dell'ipocondrio /epigastrio sinistro.

A fine febbraio 2020 per puro caso noto delle strisce di sangue di una mimina quantità
In gergo Ematochezia sono poche
Non ho dolori anali o dolori addominali
Vado regolare in bagno 1 volta al giorno in base all alimentazione senza alcun fastidio e emettendo la giusta quantità di feci
Le manifestazioni di ematochezia si sono verificate distanti da loro
1/3 di queste in un mese avevano tracce di sangue...
L'ultima il 23 aprile sempre ematochezia minima feci di colore normale.

Mi sono consultato con il medico e ho fatto l"emocromo e il sangue occulto per 3 gg
Tutto nella norma ne carenza di ferro o ferritina, transaminasi nella norma, globuli nella norma, sangue occulto negativo, pcr/ves e colinesterasi nella norma.

Tac senza mdc torace e addome completo negativa per presenza di patologia
Si segnala:
Lieve splenomegalia e fegato aumentato
Milza accessoria 30mm

Ho fatto il test anticorpi epstein Barr.

b VCA/EA igG Metodo chemioluminescenza Valore rilevato: 0, 780
<0.75 non reattivo
Da 0.75 a 1.00 Zona grigia >1.00 reattivo <0.75 NON REATTIVO 0.75-1.

00 ZONA GRIGIA >1.00 REATTIVO AB ANTI EPSTEIN BARR - VCA IGM Valore rilevato: 1, 44 Esito: Reactive <0.5 non reattivi Da 0.50 a 1.0 Zona Grigia > 1.00 reattivi <0.5 NON REATTIVO 0.5.-1.0 ZONA GRIGIA >1.0 REATTIVO
Il mio medico dice si star tranquillo e che non ho niente non mi ha indicato ulteriori esami
Ma ho ancora questi disturbi che seppur più moderati rispetto a settembre 2019
Li ho ancora
Devo indagare ancora secondo il vostro parere dalle visite che ho fatto?

Grazie

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, secondo me non ha bisogno di ulteriori esami. Sono d' accordo con il suo medico, dia retta a lui.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Egregio professore
La ringrazio infinitamente per la sua risposta.
Dottore io non fumo e non bevo alcool.
Il mio medico di base in questi 7 mesi non ha mai sospettato una patologia importante.
Ma ho sempre accusato questi disturbi.
Esistono tante patologie benigne che con l'ipocondria e l'ansia si accentuano.
Ma quando si hanno dei disturbi si va subito nel panico più totale sopratutto quando si è giovani si pensa subito alle malattie più gravi.
Non sono un ragazzo che soffre di ipocondria cronica o ansia pesante per le cose inesistenti.
Il disturbo che ho sempre avuto da 7 mesi a questa parte l'unico che mi fa stare male
È questo senso di "oppressione" sulla sinistra per essere precisi parte della zona dell"epigastrio e zona ipocondrio sinistro.
Che quando si acutizza insieme all'ansia che ne è scaturita da questa condizione mi crea un senso di "infiammazione" localizzata sempre sulla sinistra.
Non soffro di reflusso gastro esofageo
Questa sensazione in particolare avviene durante il pasto riesco a mangiare si ma con più difficoltà ed alcuni cibi come coca cola o cibi elaborati che prima mangiavo spesso il mio stomaco non li "accetta" più.
Il 29 gennaio pesavo 72 kg (mangiando molti cibi poco salutari) ora 66.5kg assumendo da 4 mesi a questa parte cibi salutari e togliendo bibite gassate e zuccherate.
Un beneficio l'ho sicuramente notato ma la situazione in sé per sé alla base non è sparita.
Escluderei patologie respiratorie in questi mesi saturazione, pressione del sangue, prove di sforzo, visita pneumologica sono risultate nella norma.
Io non ho febbre né tosse.
I disturbi maggiori sono:.
Senso di affaticamento
Stanchezza moderata
Il sintomo che mi preoccupa di più è l'emissione di una minima quantità di tracce di sangue che da 2 mesi a questa parte trovo nelle feci (ematochezia) sono sporcate in una parte precisa delle feci e non in tutte le feci questo mi preoccupa.
Ripeto non soffro di dolori anali o addominali acuti
Non ho mai avuto a che fare con problemi di stipsi vado regolare.

Da 2 mesi a questa parte purtroppo nella mente viene subito da collegare questa presenza di sangue nelle feci e una persona collega tutti i disturbi con questo e pensa subito a malattie gravi.
Prima non sapevo nemmeno al colon.
La mia paura sta nel fatto che se questi sintomi che ho avuto da settembre 2019 e ho ancora possano essere collegati al colon.
Purtroppo quando sono andato all'ospedale (dicembre 2019) non ho mai lamentato di ematochezia o parlato del colon, perché solo 2 mesi fa me ne sono accorto della presenza (ho fatto vedere addirittura una foto della presenza di sangue al curante).
Che mi ha detto che non c'era nulla di anomalo e che il sangue non era da associarsi ad alcuna patologia se non di emorroidi.
Prima di settembre 2019 non sono mai andato in un ospedale e dal medico non andavo da 3 anni.
Le 2 TC sono state fatte un po' per pressione mia e un po' perchè con l'emergenza covid non si poteva fare altro.
Sicuramente dopo l'emergenza valuterò uno psicologo questo senza dubbio.
La chiedo gentilmente di essere sincero
Da gli esami che ho fatto si esclude secondo il suo parere la presenza di una qualche patologia al colon per lo più quello di sinistra o il traverso?
Vale lo stesso anche per lo stomaco?
Per questo sono qui per chiedere un parere a persona esperte come lei
Non è un semplice sito questo ma dietro ci sono persone esperte del settore e forse i migliori d'Italia e pareri come il suo (anche senza visitarmi di persona) vale sicuramente più del mio.

Le allego gli esami che ho fatto in questo mese :
L'esame TC addome completo eseguito senza iniezione di MDC EV ha mostrato:
Fegato aumentato di dimensioni a densità omogenea.
Colecisti in sede alitiasica.
Lieve splenomegalia
Milza accessoria a sede ilare delle dimensioni di 30mm
Pancreas e milza nei limiti.
Reni in sede, di forma e struttura regolari.
Vesica in asse a contenuto omogeneo di dimensioni regolari.
Grasso rettale e perivescicale indenne..
Strutture scheletriche e muscolari indenni.
Non si apprezzano tumefazioni linfonodali nell'ambito addomino pelvico.
[28/4, 02:55] Mario: Emocromo Globuli bianchi: 7.950 mmc

Neutrofili 49, 20:% mmc 3.911, 4
Linfociti 38, 90:% mmc 3.092, 5
Monociti 7, 97:% mmc 663, 61
Eosinofili 2, 49:% mmc 191, 59
Basofili 1, 59:% mmc 126, 40
Globuli rossi mmc: 5.800.000
Emoglobina gr/dl: 15, 80 gr dl
Ematocrito% 48.2 % Mcv 83 fl Mch 27 pg Mchc 32 %
Rdw 10, %
PIASTRINE 231.000 MMC
MPV 10 FL PCT 0, 24 %
PDW 19%
[28/4, 02:59] Mario: Urine: aspetto opalescente
Tutto assente e negativo ph a 6.9
Sedimento:
Muco - pus: Presente +---
Filamenti di muco: assente
Cellule alte vie assenti
Cellule basse vie assenti
Cilindri assenti
Cristalli non riscontrati
Batteri rari
Spore micotiche assenti

Esame enzimi/ bilirubina
Bilirubina frazionata
Totale 0, 99 mg/dl
Diretta 0, 17 mg /dl
Indiretta *0, 82 mg/dl

Enzimi epatici cardiaci (got/ast) 12 UI/1

Trans glutammico piruvica (gpt/alt) 14 UI/1

Funzionalità epatica.


Bilirubina totale: 0, 99 mg/dl

Gamma glutamil transpetidasi (ygt) 15 UI/1
PCR/VES/ COLINESTERASI

Colinesterasi: 9.261 mU/ml di 3000-15.000
VES: 4 MM FINO A 15 Mm weistergram
PCR: 2.00 mg/L <5

Sidermia :90
Ferritina:113

Questi esami li ho fatti in questo mese.
Il colon o lo stomaco sono esplorabili con 2 TC una al torace e una addome completo senza mezzo di contrasto?
Qualora ci fosse stata una anomalia al colon o allo stomaco sarebbe stata rilevata o necessito di altre visite?
Grazie Mille e mi scusi per questo enorme testo
La ringrazio.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Ha fatto gli esami più importanti e più idonei a scoprire eventuali malattie, che infatti non ha. Ora si deve mettere tranquillo. Basta fare esami e basta pensare a strane malattie, che non ha. Sicuramente un parere di uno psicologo le potrebbe servire - quando si potrà - ma alla sua età .- sapendo di essere sanissimo - dovrebbe riuscire da solo a eliminare questo stato ansioso che la fà vivere male. Potrebbe penarci anche il suo medico.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la risposta
Potrei chiederle un ultima cosa riguardo ad un eventuale visita ?
Sicuramente lei è più esperto di me nel indirizzare un paziente da un medico.
Il senso di oppresione e di mal respirazione posto sulla sinistra seppur non andando in panico o altro lo sto gestendo (spero che con il tempo sparisca)
Riguardo all'apparato digerente ho fatto anche la calprotectina fecale uscita negativa al di sotto dei 50.
L'ematochezia da 1 mese a questa parte non è più visibile e vado regolarmente in bagno (come è sempre stato d'altronde)
L'unico problema che mi affligge è questo senso di oppressione diciamo fisso e di iperventilazione (per respirare liberamente alcune volte devo sbadigliare)
Vorrei diciamo chiudere il quadro diagnostico solo che ho il timore che questo senso di oppresione possa derivare da un problema del sistema nervoso nel senso che Mia nonna(deceduta) paterna e mia zia paterna hanno avuto ed hanno a che fare con la Sclerosi multipla.
Se io fossi suo figlio me la farebbe fare una visita neurologica?
Non ho problemi di vista, cefalee, dolori muscolari, se non sempre il fastidio posto sulla sinistra (ipocondrio sinistro) e questo senso di non respirare bene.
Ripeto ho fatto gia tac al torace/addome/e radiografia stomaco duodeno(gia troppe) , visita pneumologica, visite al cuore.
Ma mai un visita neurologica mi scuso se le pongo un quesito che forse non è inerente alla sua specializzazione ma ascolterei molto volentieri il suo parere se fare o non fare di spontanea volontà questa visita (privata),
E se questo mio disturbo apparentemente di natura psicogena possa derivare solo da ansia/ecc o da un problema vero e proprio.
Grazie mille dottore la ringrazio

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Certo, avevamo già stabilito che lei non ha alcuna malattia organica. questo lo si deduce , sia dai sintomi, che non fanno pensare a malattie, sia dagli esami ( anche troppi ) .Siamo entrambi d ' accordo che un parere di uno psicologo / neurologo possa essere utile.
Prof. alberto tittobello