Utente
Salve! Se scrivo qua è perché sono arrivato seriamente al capolinea...Sono un ragazzo di 24 anni e sono anni che soffro di tal problema e ormai è peggiorato a livelli esorbitanti... Il mio problema è principalmente tale AFFATICAMENTO.
Innanzitutto la mattina quando mi sveglio ho lo stomaco e la schiena a pezzi e in gola un affaticamento assurdo, da non riuscir a mangiare... Poi nell'arco della giornata anche se è a periodi stessa cosa! Affaticamento pesante in gola, a livello respiratorio si intende, accompagnato a saltuari dolori o bruciori nello sterno che però non mi danno più di tanto fastidio e faccio molti rutti (più che rutti sono singhiozzi dove butto fuori l'aria ma non sono "rumorosi")... L'altro problema assurdo è la mia impossibilità a parlare, ormai parlo l'essenziale perché quando sforzo, in qualsiasi situazione, che sia con la mia ragazza o con gli amici, al cellulare o in casa, in qualsiasi situazione quindi, comincio a sentire un affaticamento esagerato nel petto e nelle corde vocali, fino addirittura a mancarmi il respiro se non mi fermo e sentire un grosso malessere... Io non ce la faccio più, ho dovuto lasciare il lavoro poiché richiedeva un grande uso della voce e ovviamente non posso neanche andare in palestra ne far nulla come sforzo fisico perché non ce la faccio... L'esame col bario non ha evidenziato nulla mentre la visita dall otorino essendo stata fatta all asp è stata fatta con superficialità, è durata 5 minuti nemmeno e mi ha detto "sei giovane, sarà un po d'ansia, cerca di stare tranquillo"... Poiché per fare la Gastroscopia devo aspettare torni lo specialista a settembre volevo chiedervi un consiglio per capire cosa possa essere, sperando non ci siano risposte del tipo "ansia" perché l'unica cosa di cui soffro e la frustrazione di non riuscire a fare più nulla e star sprecando il mio tempo, sono diventato un inetto che non riesce a fare più nulla... Non riesco a collegare tutto ciò a nulla, anche perché di reflusso ne soffro ogni tanto ma non sempre, almeno apparentemente... E conosco tanta gente che soffre di reflusso ma non è ai miei livelli.
Vi prego di darmi una mano.
Grazie e buona serata.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
A distanza direi solo reflusso gastroesofageo ed immensa ansia.
Mi muoverei in queste due direzioni.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Immaginavo tale risposta... Purtroppo oggi si tende a dare a l'ansia ogni colpa... Essendo stato in passato una persona molto ansiosa e avendola distrutta completamente! come mi piacerebbe avesse ragione... Eppure quando mi sto semplicemente divertendo con gli amici e mi ritrovo sempre a non poter parlare o a lasciare il lavoro e rimanere senza soldi non penso sia l'ansia a dettare simili scelte. Cordiali saluti e grazie per la riposta.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Oggi non si tende a dare la colpa dall'ansia.
Lei ha chiesto un consulto a distanza e senza visita fornendo una serie di informazioni e cosciente del fatto che le nostre ipotesi si basano solo sul suo racconto senza poterla vedere e toccare.
Premesso questo le confermo la mia ipotesi a distanza.
La sua risposta, tra l'altro, mi da conferma di quanto penso.
Ovviamente posso sbagliare.......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
A distanza direi solo reflusso gastroesofageo ed immensa ansia.
Mi muoverei in queste due direzioni.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5] dopo  
Utente
Volevo aggiornarvi in merito alla situazione visto che si sta aggravando... I sintomi non sembrano voler Sparire ma tendono a peggiorare..ho perso 3 kili senza rendermene conto, eppure mangio normale, anzi se pur stato sempre magro ho fatto la pancetta perché mangio assai e non smaltisco bene... Inoltre sto avendo dolori di maggior entità in zona epigastrica... Ora è da ieri mattina che mi brucia e fa male il petto, ieri sera era peggiorato assai! Avevo un forte mal di schiena e stanotte non ho chiuso occhio dal dolore e dal malessere generale.. Mi fa male il petto e la schiena, mi sento un senzo di vuoto, bruciore e fitte come una pugnalata... Mi fa male davvero tanto da non sopportarlo, posso prendere qualcosa? Non riesco nemmeno a mangiare.

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si faccia visitare.
Non si danno terapie A distanza e senza diagnosi.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#7] dopo  
Utente
Le ricordo che la gastroscopia ci vuole settembre e che i medici di base non visitano a causa dell corona virus... Preferivo avere qualche consiglio a. Distanza da qualche esperto nel campo piuttosto che dal medico di base... Saluti

[#8] dopo  
Utente
Carissimi dottori, vi riscrivo davvero disperato e chiedo scusa non volendo essere insistente... Se lo faccio è perché il medico è impossibile per un consulto se non a distanza causa coronavirus e non so veramente a chi rivolgermi... I sintomi continuano a peggiorare e il dolore alla schiena è atroce, penso di non esser mai stato così male in vita mia.. Stanotte mentre sognavo stavo malissimo e non ho chiuso occhio, non riesco a stare sdraiato perché la schiena mi fa troppo male cosi come tutto il Busto ormai, sia zona gastrica che addominale...non riesco a parlare perché ciò mi crea malessere e una sensazione che culmina come una sorta di stritolamento dello stomaco(come se mi dessero un pugno sulla bocca dello stomaco) se continuo a sforzarmi, non so come comportarmi o a chi chiedere aiuto. Ripeto che la zona che mi fa più male è la schiena, dietro lo sterno e mi è impossibile riuscire a dormire o stare sdraiato... Inoltre sto andando al bagno ma ho una leggera stitichezza e dolore anche nella zona bassa..

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si rechi in pronto soccorso per una visita urgente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
La ringrazio, se i sintomi non tendono a migliorare andrò in pronto soccorso oggi stesso.