Utente
Salve 2 anni fa mi é stata diagnosticata ernia iatale da sciv.
e gastrite cronica dell'antro non atrofica (moderata/severa attività)

Ho eradicato HP.

Ogni tanto faccio cicli di Omeprazolo e assumo quotidianamente anti acidi "leggeri".
(Neobianacid)

Vorrei dei chiarimenti da degli esperti.
(per voi saranno banalità per me sono importanti e non saprei a chi chiedere)

- La gastrite può evolvere in tumore?
Ci vogliono anni o può accadere anche rapidamente?
(Così da capire se é il caso di fare delle gastroscopie di controllo ogni tot)

- avere una gastrite cronica significa avere lo stomaco costantemente infiammato e non c'è nessun modo di ripristinare la mucosa che lo protegge?


- dopo ogni pasto digerisco molto lentamente e non mangio più con molto "piacere" perché anche dopo pochi bocconi sento già un peso sullo stomaco... É un sintomo più legato alla gastrite o può essere anche semplicemente l'ernia iatale?
Possibili Rimedi?



Grazie mille.
Nicola

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il termine di "gastrite cronica" è un dato aspecifico e comune alla maggior parte delle biopsie gastriche. In pratica significa "normalità". Non pensi al tumore e i suoi sintomi non sono correlati alla gastrite.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it