Utente
Buongiorno, ho gia chiesto consulti anni addietro per questi disurbi.

Uomo 52 anni fumatore (tabacco riscaldato) buona salute generale, ipercolesterolemia che curo e ho valori normali, molto ansioso e ipocondriaco.

La mia domanda è la seguente:
A periodi alternati, accuso lievi sintomi come:
piccoli crampi addominali (non dolori veri e propri)
molta flatulenza e senso di defecare (premetto che vado in bagno 1 volta al giorno appena sveglio), ma raramente capita che dopo 20 minuti mi viene lo stimolo e se al primo atto avevo feci normali, dopo sono sfaldate e non compatte).
A volte leggero prurito anale esterno (so che l'urologo mi aveva accennato durante esplorazione rettale che notava un piccolo emorroide) ma che a me non da fastidio e non sanguina.

feci a volte compatte e cilindriche, a volte molli e non compatte, mai notato sangue (faccio ogni 2 anni ricerca sangue occulto, ultimo 4 mesi fa) sempre con esito negativo.

gastroscopia transnasale 2019 con piccola ernia iatale di 2 cm e leggera gastropatia.

Da circa 10 anni ipertrofia prostatica stadio 1 e prostatite cronica abatterica.
che mi da fastidi per diversi mesi per poi attenuarsi.
Prendo sabocaps e nei periodi dove l'infiammazione si fa sentire supposte di voltaren prescritte dal mio urologo.
2 anni fa sangue nell'urine e l'urologo mi ha fatto cistoscopia per vedre il motivo del sangue, risultato era che avevo le pareti molto delicate e a volte sanguinavano.

Sono molto mangione di carboidrati pasta e pane soprattutto ma anche pizza.
Mi preoccupo di qualunque sintomo e vado in allarme.
Pensavo se a volte possa anche essere un intestino irritabile perche questa condizione dura da almeno 7/8 anni per poi scomparire, oppure un intolleranza alimentare.
Avevo in passato fatto dei test per intolleranze in una farmacia, e praticamente risultavo intollerante ad una miriade di alimenti (ma so che non sono affidabili).
Vorrei gentilmente un vostro parere.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sintomatologia legata a delle intolleranze alimentari (lattosio, glutine).

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la pronta risposta. Ho dimenticato di scriverle un sintomo:
Molti rumori intestinali come gorgoglii a volte fischi dovuti all'aria in accesso. Questo è anche un sintomo di intolleranza?
Un ultima curiosità, è vero che spesso si è intolleranti a quello che si mangia di piu? In questo caso io mangio tanti carboidrati e formaggi. Grazie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si, sintomi da intolleranze e da come descrive eliminerei subito il lattosio e ridurrei il glutine

Ecco un articolo di utilità:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-la-dieta-fodmap-puo-essere-una-soluzione.html
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille Egregio Dottore. Volevo chiederle un consiglio riguardo gli esami di screening. Premetto che non ho familiarità per malattie del Colon, e come gia detto eseguo ogni 2 anni la ricerca di sangue occulto nelle feci, gia dai 45 anni. È un esame affidabile se ripetuto con regolarità? Inoltre la sensazione che elencavo cioe di stimolo evacuatorio a livello rettale, ho letto sul sito pagine mediche. It che puo essere dato anche da prostatite di cui io sono affetto da anni, secondo lei è possibile? Grazie