Utente
Gentile dottore, sono una ragazza di 22 anni e ho dei disturbi allo stomaco già da diversi mesi (dolore e nausea)
Il mio percorso è un po’ travagliato, in quanto, 2 anni fa a causa di un forte dimagrimento di ben 22 kg sono stata operata d’urgenza alla colecisti.
Questa operazione mi ha provocato e mi provoca dei disagi (mal di pancia improvvisi e non riesco a mangiare latticini) ma CREDO sia normale.

Durante la quarantena ho avuto una forte colica alle vie biliari diagnosticata dal mio Gastroenterologo che con una curetta pareva si fosse calmato, ma mi sbagliavo.

Stamattina mi sono recata in clinica per una gastroscopia...le scrivo il referto:
ESOFAGO: esofago ben canalizzato, rivestito di mucosa normale; cardiacs incontinente.

STOMACO: stomaco di forma e volume nei limiti.
Lago gastrico prevalentemente biliare con mucosa di aspetto eritematoso.
Piloro pervio; angulus regolare.
Biopsia in antro per ricerca ho: Ne per istologia + Ho
DUODENO: camera bulbare regolare: nulla in D2
CONCLUSIONI: incontinenza cardinale.
Reflusso biliare duodeno-gastrico.

Gastrite da detergenti.
Duodenopatia (istologia per malassorbimento)
Nell’attesa dell’esame mi ha prescritto:
Pantorc 40 1 al mattina x 4 settimane
Digerent 1 prima di pranzo e cena x 4 settimane.

Volevo sapere se, in base al referto, lei mi sappia dire della possibilità che possa essere celiaca o meno.

Mi scuso per il disturbo

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La celiachia si diagnostica ideologicamente.
Solo il referto delle biopsie potrà dare risposta.
Lei ha un reflusso biliare, quindi la terapia prescritta le farà ben poco.
Deve aggiungere un procinetico ed acido ursodesossicolico.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia