Utente
Salve a tutti, sono una ragazza di 36 anni.
Tutto è iniziato a ottobre 2019 dopo aver accompagnato mio figlio a fare il vaccino antirotavirus (rotateq).
In quell'occasione il medico mi aveva detto che questo vaccino è contagioso e quindi, avrei dovuto prestare attenzione nei giorni successivi (uso di guanti nel cambio pannolino, evitare bacetti perché la trasmissione è oro-fecale).
Nonostante tutte le accortezze, dopo qualche settimana ho avuto un dolore improvviso al basso ventre, diarrea (solo due scariche), tremore, vomito e febbre a 38.
Dopo aver preso la tachipirina, la febbre è scesa e il giorno dopo sono stata bene.
Questi episodi si sono ripetuti a distanza di due mesi per 4 volte.
A febbraio ho fatto l'esame delle feci per ricerca rotavirus e sono risultata positiva.
Successivamente, però ho continuato ad avere altri episodi, ma, dopo aver ripetuto l'esame delle feci per rotavirus, l'esame si era negativizzato.
L'ultimo episodio l'ho avuto tre giorni fa.
I sintomi sono sempre gli stessi: tutto parte con un violento dolore al basso ventre, poi un'unica scarica di diarrea, tremore, dolore articolare, nausea, vomito e febbre a 38/38. 5. Dopo aver preso la tachipirina la febbre mi passa, e i giorni successivi ho dolore al fianco destro nel quadrante superiore, nausea e muco nelle feci.
Prima pensavo che questi sintomi fossero dovuti al vaccino fatto a mio figlio (in quanto gli episodi si sono verificati dopo le tre le dosi fatte a mio figlio e in quanto l'esame delle feci per rotavirus era risultato positivo), invece non riesco a spiegarmi perché adesso continuo ad avere questi sintomi (compresa la febbre) e a stare male nonostante la negatività.
Vorrei anche aggiungere che continuo a dimagrire nonostante io mangi tanto.
Adesso peso 52 kg e sono alta 166 cm.
Di solito il mio peso si è sempre aggirato intorno ai 58/60 kg.
Non riesco, però, più a ingrassare da quando ho questi sintomi.
Ho fatto, inoltre, un'ecografia completa dell'addome, ma negativa.
Adesso sto aspettando i risultati delle analisi: VES, PCR, protidogramma, calprotectina fecale, vitamina D, calcio, emocromo.
Non so se, nel frattempo, mi consigliate altri esami.
Sinceramente mi sento un po' disorientata e preoccupata.
Cosa potrei avere?
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
buonasera
direi intanto di aspettare le risposte delle analisi che giustamente le hanno prescritto poi ci aggiorniamo e vediamo se è il caso di approfondire
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
Salve, ho ritirato i risultati delle seguenti analisi: VES, PCR, protidogramma, calprotectina fecale, vitamina D, calcio, emocromo. I valori sono tutti nella norma eccetto:
Vitamina D3: 8.2 (valori di riferimento: mg/ml 30-100 sufficienza, 21-29 insufficienza, <=20 carenza).
PCR: 28.00 (valori di riferimento: mg/l 0-10).
Calprotectina fecale: 144.00 (valori di riferimento: <=50).
A cosa si potrebbero collegare questi episodi improvvisi che ho da ottobre con dolore al basso ventre, febbre a 38.5, vomito, dolori articolari, tremore e diarrea?
Grazie in anticipo

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
buongiorno
dalle analisi sembrerebbe una infiammazione colica
il mio consiglio è quello di eseguire una esofago gastroscopia e colonscopia
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica