Utente
Egregi dottori,
A seguito della comparsa di dolori gastrici ho eseguito gastroscopia un anno fa dove è stata diagnosticata un ernia iatale e HB pyloris.

Circa 40 giorni fa ho eseguito un secondo ciclo di terapia antibiotica per l'eradicazione (la prima non aveva avuto effetto), con i farmaci che seguono
"nuovo ciclo sequenziale Pantoprazolo 40 1 cp x 2 prima di colazione e cena per 10 gg; i primi 5 giorni associato ad amoxicillina 1 gr 1 cp x 2 dopo colazione e cena e gli altri 5 gg associato a claritromicina 500 mg 1 cp x 2 e metronidazolo 250 mg 2 cp x 2 dopo colazione e cena.


A distanza di circa 40 giorni dal termine della terapia sono ricomparsi i dolori gastrici, in una forma molto acuta tanto da dovermi recare al pronto soccorso, dove mi hanno somministrato un gastro-protettore in flebo e prescritto l'assunzione del pantoprazolo 40mg per 15 giorni.


Quando ho smesso la terapia i dolori sono tornati molto forti, e si placavano solo riprendendo il gastro-protettore, non sufficiente nella versione 20 mg.


Con il medico di base abbiamo deciso di ripetere la gastroscopia, ma sono molto preoccupato di questa "dipendenza" dal pantoprazolo, anche perché mi impedisce di effettuare il breath test per verificare se la terapia antibiotica abbia funzionato.


Il mio timore è che a distanza di 40 giorni dalla terapia il batterio si sia ripresentato causando questi dolori...

Cosa mi consigliate?
Come posso verificare la presenza dell'HB se appena interrompo il pantoprazolo soffro le pene dell'inferno?

Grazie per l'aiuto.

[#1]  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
SPILIMBERGO (PN)
FIUME VENETO (PN)
UDINE (UD)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Non ne farei una tragedia
Visto che non riesce al momento a fare a meno dell' inibitore di pompa lo continuerei serenamente magari aggiungendo gastroprotettori .
Seguirei una dieta di alimenti freschi senza : alcolici caffe thè cibi in scatola sottaceti bibite succhi di frutta .....
Pasti piccoli e frequenti.
Spuntini con mirtilli freschi
Eviterei il latte.
Non si può fare valutazioni corrette senza una visita.
Eviti FANS......
Soffre di allergie? Fuma ? Assume farmaci? Che lavoro fa? Sono tante le cose da sapere
Ha malattie?
Dr. Ida Fumagalli

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottoressa e grazie per la risposta.
Faccio un lavoro abbastanza tranquillo, anche se in questo periodo sto subendo un forte stess per alcuni problemi personali.
Cmq non ho allergie e sono astemio .. cercherò di rinunciare al caffè della mattina.
Cmq tra 3 giorni farò, a distanza di un anno, una nuova gastroscopia.
Sono riuscito a ridurre il pantoprazolo a 20mg, stranamente i dolori non si sono presentati come al solito.
Secondi lei con la biopsia riusciranno a verificare la presenza dell' Helicobacter anche in costanza di assunzione di inibitori?

[#3]  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
SPILIMBERGO (PN)
FIUME VENETO (PN)
UDINE (UD)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Si riusciranno e comunque non è una tragedia
Importante è vedere in che stato sono le prime vie digestive
Masticare bene è molto importante e mangiare sano meglio bio se si riesce
Dr. Ida Fumagalli