Utente
Salve, sono un ragazzo di 23 anni e all’inzio di marzo che ho problemi intestinali.

Attualmente vivo in UK e sto aspettando per una visita da un gastroenterologo ma i tempi sono molto lunghi a causa del coronavirus.

Il mio problema principale penso sia meteorismo, sento aria nell’intestino e nello stomaco con forti rumori continui da 3 mesi, alterazione delle feci e a volte anche crampi addominali.

Ho fatto esami del sangue per controllare un eventuale intolleranza al glutine ma nulla tutto nella norma.

Il mio medico pensa alla sindrome dell'intestino irritabile cosí mi ha prescritto dei farmaci per alleviare i sintomi ma senza alcun risultato. Ho provato anche il simeticome.
Ho modificato drasticamente la mia dieta seguendo la dieta FODMAP ma sempra senza risultati.

Ho perso anche 4 kg.

Sono molto preoccupato che possa essere qualcosa di grave. Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nulla di grave. Potrebbe essere una disbiosi intestinale.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta.

Piccolo aggiornamento ho risentito il mio medico e mi ha prescritto altri due farmaci, uno sempre per il la sindrome dell’intestino irritabile e l’altro è un antidepressivo.
Mi so un po preoccupato del secondo sinceramente perchè non penso ne abbia realmente bisogno. Si ho un po d’ansia per la situazione ma no al tal punto di prendere farmaci. Il medicinale è Amitriptyline (10mg) volevo informazione riguardo al farmaco, è invasivo sul sistema nervoso? Oppure niente di che posso tranquillamente prenderlo?

Molte grazie