Attivo dal 2020 al 2020
Salve,
Volevo chiarimenti riguardo la seguente diagnosi che mi è stata effettuata oggi a seguito di un esame EGDS:

Normale aspetto endoscopico dell'esofago cervicale e medio.
Substenosi dell'esofago terminale con presenza di ulcerazione longitudinale ricoperta da fibrina.
La mucosa a tale livello risulta facilmente sanguinante.
Lago gastrico limpido.
Nella norma lo stomaco in toto, il bulbo ed il duodeno esplorato fino a DII.


Diagnosi: Esofagite di grado D secondo LA.


Per adesso il medico mi ha solo consigliato di seguire una dieta salutare, di non fare lunghi pasti ma piuttosto farne frequenti e piccoli e di evitare bibite gassate.
L'esame mi fu prescritto in quanto da almeno 15 anni soffro di disfagia (sensazione di blocco a livello dell'esofago) e dopo l'ultimo episodio di "presunto soffocamento" decisi di farmi visitare.

Attualmente non mi è stata prescritta nessuna terapia, devo ancora portare il reperto al medico curante ed eventualmente al gastroenterologo.

Volevo sapere che cosa comporta questa diagnosi, quanto è grave e che genere di cura dovrò seguire?


Inoltre a seguito dell'esame accuso un forte mal di gola che suppongo sia normale, eventualmente dovrei prendere qualcosa a proposito?


Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Senza vedere le immagini è difficile giudicare sulla gravità.
Comunque non si tratta di una sciocchezza.
Purtroppo ha aspettato un po' troppo a fare la gastroscopia.
Sicuramente terapia farmacologica e rivalutazione endoscopica tra qualche mese per valutare eventuali opzioni chirurgiche.
Ovviamente quanto sopra è puramente teorico non potendola io visitare.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia