Utente
Buongiorno, avevo scritto tempo fa un testo in cui spiegavo le mie difficoltà digestive e la nausea che mi perseguitava che si supponeva fossero legate all'intollerenza al glutine (no celiachia) e a un inizio di lievissimo reflusso come rilevato dalla gastroscopia.
Nonostante siano due mesi ormai che non tocco glutine la mia situazione non è cambiata.
Continuo ad avere grosse difficoltà a digerire qualsiasi cosa anche se scelgo alimenti non grassi, mai intingoli o troppo zuccherati.
Sono costretta a mangiare pochissimo (per capire un mio pasto equivale a uno spuntino) per digerire e non sentire pesantezza, siccome se azzardassi mi verrebbe da rimettere.
Ciò mi sta facendo calare ancora di più il peso (48 kg con altezza 1.70).
La situazione sembra peggiorare con i giorni anziché migliorare: non sento necessità di mangiare, devo sforzarmi e avere i soliti problemi.
Se mangio mi viene da vomitare.
Non mi sento più le forze, qualche volta mi gira la testa e ho la tachicardia, sono sempre debole e irritata da questa situazione.
Ho deciso di sottopormi a delle sedute di agopuntura sperando possano essere utili...tra l'altro dopo la seconda seduta ho avuto un peggioramento generale dei sintomi...
Ogni tanto per alleviare i sintomi prendo del domperidone.
La mie domande sono: l 'agopuntura è utile per i problemi digestivi?
È più adatto il domperidone o il levosulpiride?

Il mio medico di base sostiene che questi disturbi siano di natura psicosomatica a parte quella intollerenza al glutine
Ma un disturbo psicosomatico digestivo può presentarsi tutti i giorni?
La psiche può provocare nausea tutti i giorni?

Grazie mille...

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
La risposta è sì . Credo che, invece o oltre alla agopuntura sarebbe utile anche un parere di uno psicologo. La levosulpiride è più potente del domperidone, ma non la consiglio a una ragazza di 20 anni.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Scusi dottore, non ho capito se il suo "si" è la risposta alla domanda sull'agopuntura o è riferito al fatto che il disturbo psicosomatico digestivo può presentarsi ogni giorno.
La ringrazio molto del consiglio, gentilissimo. Buona giornata.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Significa che la situazione psicologica può influire molto sull ' attività digestiva, ovviamente a periodi, ma anche tutti i giorni.
Prof. alberto tittobello