Utente
Buongiorno, torno a chiedere consiglio dopo aver fatto ulteriori esami.
Sono una ragazza di 26 anni e da più di due mesi ho un dolore addominale in basso a destra che si estende alla zona pelvica in basso, al fianco e dietro la schiena.
Dall'ecografia era risultato un lieve ispessimento dell'ileo e infiammazione, ispessimento non confermato dalle successive tac e risonanza.
Il medico pensava ad un problema di appendicite, il medico chirurgo ad un problema di intestino.
Dalla tac è emerso "Cieco in distopia pelvica con ampia coprpstasi ciecale e del colon traverso, peraltro ptosico.
Non evidenti raccolte fluide. Modica falda fluida libera nel Douglas".
Tutto il resto, utero compreso era ok.
Tuttavia né tac né eco hanno visto l'appendice.
Ho provato varie cure tra antibiotici, fermenti, diete... nulla mi ha fatto effetto e il dolore persiste.
Di corpo vado regolarmente anche se da piccola ero stitica.

Il medico mi ha mandato a fare la risonanza, dalla quale si è vista l'appendice in posizione retrocecale che risale lateralmente in corrispondenza dei vasi iliaci esterni.
Emerge nuovamente il cieco in distopia pelvica con ABBONDANTE coprostasi stavolta. Modica falda fluida nel Douglas.
Il resto è tutto ok.
Le analisi do un mese fa andavano bene, compresa ver e pcr
Il medico per un lungo periodo non ci sarà, non mi ha mandata dal gastroenterologo e non so che fare, inoltre convivo da due mesi con questo dolore che mi limita molto e non ne posso più, ho sempre più dubbi.

A cosa è dovuta questa coprostasi?

È pericolosa?
È sintomo di qualche altra patologia?
C'è rischio di tumore?

Perché ho letto che spesso é associata.
La falda fluida da cosa si crea? Come si fa riassorbire?

Cosa posso fare?
Non conosco nessun gastroenterologo nella mia zona (levante genovese) e i tempi con la Asl so che sono lunghi... avete dei consigli?
Sono molto preoccupata...
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nulla di patologico dalla TAC e la coprostasi non é rischiosa. Ovviamente ha necessità di una valutazione gastroenterologica.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio davvero Dottore, lunedì cercherò uno specialista nella mia zona, la tengo aggiornata.

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, sono stata dal gastroenterologo della mia zona e dopo aver visionato i referti ha confermato il fatto che la coprostasi a suo avviso dipende dalla distopia pelvica del cieco e che escludendo il Crhonn dalle analisi si tratta di intestino irritabile. Mi ha dato Relaxcol, Debridat e Laxipeg che sto facendo, notando un miglioramento dal punto di vista delle evacuazioni e del mal di pancia. Permane tuttavia il dolore addominale in basso a destra, al fianco e si è fatto più insistente il dolore sotto a quella zona, precisamente nella zona pubica sottostante, con una sensazione di gonfiore anche se non sembra alla vista... dipende dalla distopia del cieco questa cosa? Potrebbe essere una cosa muscolare/tendina? Cosa posso farci? A breve ricomincierò a lavorare e speravo sinceramente di aver risolto... il medico di famiglia purtroppo è irreperibile, consigli?
Grazie ancora per la pazienza
Buona giornata

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Penserei al meteorismo intestinale per cui possono essere utili prodotti a base di simeticone.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it