Utente
Salve,

ho fatto diverse visite dal gastroenterologo che mi ha diagnosticato il colon irritabile o colite spastica.

Le analisi fatte sono state le seguenti:

- analisi del sangue (ultima due mesi fa) : mai anemia e valori ves e pcr un po' rialzati solo in un momento di virus intestinale durato 3-4 giorni.
Nelle analisi fatte con enzimi pancreas e fegato tutto nella norma a parte la Gilbert.
Nell'ultimo emocromo monociti più alti in percentuale ma nel conteggio totale nella norma.


- Sangue occulto feci e calprotectina (fatte in un periodo in cui stavo poco bene di intestino) : negativo

- ecografie varie fatte dal gastroenterologo, sempre negative

- esplorazione rettale, niente muco o sangue

- disbiosi test urine: negativo


nonostante tutti gli esami fatti a febbraio, mi preoccupano i miei sintomi che vanno e vengono e soprattutto ora vengono con frequenza maggiore.
Da aprile sostanzialmente faccio una settimana buona e due no.
Sistematicamente quando le feci si fanno più morbide chiare e volte galleggianti tornano problemi come indurimento del colon e sensazione di malessere dopo le feci, e leggero fastidio lombare.
Insomma è un malessere fastidioso che non mi abbandona.
Premetto che 9 volte su dieci sono regolare su orari della defecazione (2 volte al giorno, mattino e pomeriggio) ma con qualche sporadica terza volta inaspettata, con una cadenza di 1-2 volte al mese.
Non sono mai dovuto andare di notte.
Faccio una dieta attenta priva quasi completamente di glutine e priva di lattosio al quale sono allergico.


La mia paura è che ci sia sotto una malattia infiammatoria o qualcosa anche peggiore...

Questi alti e bassi che ho si possono presentare nella chron o altro?
devo sperare che in anno e mezzo che combatto con i fastidi che dopo 4 visite specialistiche qualcosa sarebbe saltato fuori??
?
il gastroenterologo non ha mai ravvisato la necessità di una colonscopia

la situazione sta diventando un po' difficile, prima non ci facevo caso ma ora frequenza e sintomi sono aumentati.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Direi intestino irritabile e non penserei al Crohn.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore,


vorrei solo capire cosa mi può aiutare con la sintomatologia perché come saprà i farmaci che vengono spesso cosigliati contengono diazepam e causano dipendenza.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Una minima parte contiene diazepam....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
eh lo so, ma a me l'unico che è stato consigliato lo contiene.

Sono abbastanza sfiduciato : ho provato il normix e in alcuni casi mi ha dato sollievo rendendo le feci solide.

L'altro farmaco che mi è stato indicato al bisogno è il valpinax che in effetti da sollievo ma mi addormenta e per il lavoro diventa improponibile.

ma c'è qualcos'altro ? anche facendo ricerche su internet parlano sempre di normix, farmaci con ansiolitici o cose per chi soffre di stitichezza