Utente
salve ho 28 anni e ho da qualche anno problemi intestinali... nel 2017 per la mia STITICHEZZA presi una purga molto forte che mi portò al ricovero in ospedale con una colica addominale... il problema fu che la colica mi creò un piccolo versamento all appendicite... poi sempre in sede ospedaliera fu congelata con antibiotici... da quel momento ho sempre avuto dei problemi legati all intestino tra cui accumuli di gas... o stitichezza per 6 o 7 giorni... il tutto passava dopo pochi giorni con pentacol e fermenti lattici... ora il problema si è ripresentato... in pratica sono andara in ferie e sono stata costipata ben 12 giorni finché non ho avuto una colica fortissima fermata poi con un generico di imodium... ora sono 6 giorni senza andare in bagno... e ho avuto un dolore leggero alla parte bassa destra dell addome perciò sono corsa dal medico curante per escludere un appendicite... mi ha subito rassicurato in quanto l addome era palpabile... e mi ha detto che ero molto costipata... e che il mio intestino cieco è pieno zeppo d aria... appena dopo la visita ho avuto dolore fortissimo al fianco destro non saprei specificare bene la zona ma si irradia all inizio dell anca alla fossa iliaca... mi chiedo se la palpazione crea dolore fino a quel punto... in ogni caso mi ha detto di prendere fermenti mattina e sera e pentacol a seguire i pasti... mi fido della dottoressa ma vorrei un consulto in più giusto per stare più tranquilla perché al mio quadro clinico si aggiunge anche crisi d ansia dovute a un periodo di stress... quindi vi chiedo si tratta solo di costipazione o potrebbe essere un caso di colon irritabile o peggio... e se nel caso un accumulo di gas possa portare a infiammare l appendicite... spero possiate rassicurarmi

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
buongiorno
per maggiore sicurezza farei un paio di cose di approfondimento
una ecografia addome
la ricerca della calprotectina su 1 campione di feci
poi ci aggiorniamo
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore....ho fatto un eco addome circa 15 giorni fa e sembrava tutto regolare apparte meteorismo intestinale e una piccola falda liquida nel douglas..di circa 20mm...il dottore mi ha rassicurato dicendomi che in seguito a un ovulazione dolorosa questo può accadere...mi ha prescritto fermenti lattici e pentacol...e in questi giorni sono riuscita ad andare al bagno molto frequentemente...il problema è che in fasi alterne il dolore si ripresenta...ad esempio oggi ho una specie di pizzico vicino l ombelico...nulla di debilitante ma estremamente fastidioso...in più noto che la gamba destra a volte si addormenta verso la zona del polpaccio e del piede...non so se possa essere correlato...mi piacerebbe sapere un suo parere

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
buongiorno
problema gamba e polpaccio non lo assocerei all intestino.
semmai un problema di colonna vertebrale.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#4] dopo  
Utente
Invece sul dolore nella.zona ombelico??...è sempre correlato al liquido nel douglas?? Sulla mia ecografia c è scritto che l intenso meteorismo intestinale era un fattore limitante dell esame poi su reni stomaco milza utero era tutto ok ...e poi nessuna raccolta fluida nei recessi peritoneali ecograficamente esplorabili..non saprei cosa significhi questa frase...se gentilmente può spiegarmela....e infine le chiedo potrebbe essere ancora la piccola falda fluida a darmi dolore a intermittenza??? Perché da circa 4 giorni ho avuto qualche perdita spotting...soprattutto dopo l evacuazione...vorrei cortesemente un suo parere

[#5]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
si il meteorismo può giustificare i dolori in zona ombelico
non raccolta fluida nei recessi peritoneali significa che non c’è niente di patologico o infezioni/ infiammazione del peritoneo.
nel douglas invece si raccoglie del liquido in genere a seconda del periodo del ciclo ma quello è una conseguenza no una causa.
direi un fatto normale quindi ...
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente dottore...dopo le sue parole mi sento molto rassicurata...in seguito ovviamente se il problema persiste farò altre analisi ma grazie al suo parere ho eliminato il fattore ansia ...ancora grazie

[#7]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
di niente...
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#8] dopo  
Utente
Mi perdoni dottore per l insistenza...sarei andata dal mio medico curante ma in questi giorni è in ferie...il fatto è questo sento sempre meno dolore alla pancia...solo che oggi ho una fastidiosa sensazione di non riuscire a liberarmi completamente e le feci non sono formate correttamente...non è proprio diarrea ma scendono immediatamente sul fondo del wc...in più alcuni giorni noto sulla carta igenica come una sostanza gelatinosa non saprei come altro spiegarlo...di colore a volte arancione a volte marrone ...all inizio pensavo fossero feci ma hanno una consistenza proprio gelatinosa...cosa può essere?

[#9]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
buonasera
quasi sicuramente si tratta di muco.
ne parli col suo medico di base quando ci sarà...
comunque rientra nel colon irritabile.
eventualmente anche la visita specialistica dirimerà i dubbi...
saluti
ci aggiorniamo
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore il dolore ancora non passa del tutto e ho deciso di andare da un gastroenterologo...lui mi ha rifatto una piccola ecografia ...trovando ancora del liquido nel douglas...premetto che questo mese non mi arrivavano e lui mi ha rassicurato dicendomi che dall ecografia aveva visto che mancava poco...in effetti dopo un ritardo di 14 giorni finalmente sono ritornate...ora lui mi ha detto di fare delle analisi del sangue e anche la ricerca della calprotectina nelle feci e ci andrò il 17...ma mi chiedevo come mai questo liquido nel douglas continua a rimanere li...potrebbe essere sempre l ovulazione o ci potrebbe essere qualcos'altro...perche io alterno giorni a stare bene e giorni a sentire dolori sempre sulla destra diciamo tra la fossa iliacai e ovaie...durante l ecografia mi hanno detto che ovaie e utero stavano benissimo quindi mi domando che cosa puo portare il dolore??...ho sempre paura si tratti dell appendice non so per quale motivo..anche se alla prima ecografia me l hanno controllata e non c era nulla nemmeno li e nemmeno si apprezzava falde fluide nei recessi peritoneali in pratica solo liquido nel douglas...mi chiedo se avessi qualcosa di grave suppongo avrei sintomi più seri ...ma essendo ipocondriaca mi allarmo anche alla minima cosa...spero possa rassicurarmi

[#11] dopo  
Utente
Salve dottore ho fatto le analisi e ogni valore è apposto tra cui tranglutaminasi iga e igg ...l emocromocitometrico proteina c reattiva ves immunoglobulina iga e protidogramma elettroforetico...anche la calprotectina è apposto valore 7.2 ...l unica cosa altissima è la ferritina 245....cosa puo significare ho fatto un ecoaddome tempo fa...e il fegato era apposto

[#12]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
buongiorno
non è un valore rilevante.
le consiglio solo di ripetere le analisi tra 6 mesi per ricontrollarlo.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica