Utente
Salve,

Sono un ragazzo di 28 anni e soffro purtroppo di colon irritabile che mi si manifesta con periodo (anche molto lunghi) di stitichezza (anche se non credo sia corretto chiamarla così in quanto evacuo comunque tutti i giorni, ma in questi periodi a cui mi riferisco, la quantità è molto minore del normale causandomi sensazione di disagio, gonfiore e nei casi più estremi anche dolori).


Da qualche anno trovo molto sollievo con psyllogel che in 1-2 giorni fa ritornare le feci alla loro quantità solita.


Finora ho sempre preso psyllogel all’occorrenza’ appunto per massimo 1-2 giorni di fila, per poi eventualmente riprenderlo giorni/settimane/mesi dopo (sempre comunque per 1-2 giorni) quando la stitichezza mi si ripresenta.


Mi chiedevo se fosse il modo corretto di prendere questo integratore o se fosse consigliabile una assunzione per periodi di tempo più lunghi (e nel caso quanto) in modo da regolarizzare a lungo termine l’intestino.


C’è il rischio di perdita di efficacia o assuefazione’ con l’utilizzo prolungato?
Grazie in anticipo per il vostro tempo

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nessuna perdita di efficacia, sono fibre vegetali.
Può prenderlo come vuole.
Provi a fare cicli di 4 settimane.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia