Utente
Testo: Gent.
mi Dottori, buonasera.

Da circa un mese avverto una serie di sintomi un po' "strani".

Quando viaggio in auto, dopo circa mezz'ora, a volte anche meno, inizio a sentirmi un po' male...sento un fastidio, che non so come definire, nella parte frontale della testa, a volte anche un po' sul viso, come se fosse un po' intorpidita e come se mi mancasse l'ossigeno, e mi sento un po' confuso e sonnolente, e contemporaneamente avverto un fastidio al centro del petto, più o meno all'inizio e al centro dello sterno, con sensazione di non riuscire a respirare bene, soprattutto se cerco di fare respiri profondi.
Quando scendo dall'auto, a volte, sento le gambe, in particolare i polpacci, stanchi e ho ancora fastidio alla testa per qualche minuto.
Dopodiché va meglio.

Nei mesi scorsi, ciò mi capitava molto raramente e, perlopiù, nel pomeriggio quando mi mettevo in auto dopo una camminata di 4, 5 km, e appena scendevo sentivo come se stessi per svenire, un po' come quando ci si alza all'improvviso e si ha un calo pressorio.
Questi sintomi ora li avverto spesso anche a casa, al mattino e, soprattutto, di sera, dopo cena, quando mi siedo sul divano.
Trovo un po' di sollievo se mi alzo oppure, sempre da seduto, se mi sporgo in avanti con spalle e schiena.

E quando è il momento di andare a letto, nell'atto dell'espirazione avverto molto fastidio, soprattutto alla fine dell'espirazione sento come una pesantezza sempre al cento del petto.
Ciò però dura pochi istanti.

In generale, questo fastidio durante l'espirazione lo sento anche nel corso della giornata, dal mattino, in modo più leggero e non tanto al petto ma verso la trachea o laringe, e sento di dover tossire per alleviare un po' questo fastidio.
Fastidio che si accentua se sento alcuni odori, tipo cosmetici, alcuni profumi o fumo.
Oltre a questo, sto avendo anche problemi all'apparato digerente.
A volte ho nausea e fastidi all'addome.
Erutto anche dopo 2, 3 ore dai pasti e, spesso, a volte interi pomeriggi, ho come la sensazione di avere un rutto senza riuscire a farlo e come se ci fosse qualcosa nella parte alta del petto che non va via.
Sembra una bolla d'aria alla base del collo.
Se mi sforzo, a volte faccio un piccolo rutto, altre volte mi sembra di sentire una sostanza liquida ma senza bruciore, ma più spesso non esce nulla e quando deglutisco mi sembra di ingoiare qualcosa tipo una bolla d'aria che però non va giù, rimane lì o poco più sotto.
Tutto ciò, a volte con fastidio durante la respirazione (tipo dispnea), soprattutto nell'espirazione, sento come una specie di bruciore o irritazione provocata dall'aria che espiro.
Questi sintomi sono peggiorati da pochi giorni.
A volte sento anche come se qualcosa si muovesse nello sterno (penso nell'esofago).

So che a distanza è impossibile fare una diagnosi, ma voi cosa ne pensate?
Potrebbe essere un problema derivante da disturbi digestivi oppure nasce da problemi di circolazione o pressione?

A quale specialista potrei rivolgermi?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sono disturbi aspecifici non chiaramente riconducibili ad una patologia. Ad ogni modo è sempre utile una valutazione dal suo medico curante

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per il tempestivo riscontro.
Stavo pensando di prendere un appuntamento con un gastroenterologo visto che ultimamente sto avendo particolari fastidi a livello addominale e, credo, esofageo.
Per i disturbi che avverto in particolare quando mi trovo in auto, non saprei proprio a chi rivolgermi. Il mio curante dirà certamente ansia visto che già me l'aveva diagnosticata circa un anno fa per problemi di capogiri e astenia.
Grazie di nuovo.