Utente
Buongiorno.

Ho bisogno di un parere perchè non so che fare.


Per circa una settimana ho avuto stitichezza, poi diarrea e feci dal colore giallastro e piene di muco.

Tantissimo gas nell'addome.
Senso di inappetenza.
Ed ho perso 5kg in un mese ma va anche detto che stavo correndo tutti i giorni circa un ora al giorno (e questo non l'avevo mai fatto prima).


Ho avvertito un dolore sordo per diversi giorni in alto a destra abbastanza vicino all'ombelico in un punto ben preciso nel mentre si manifestavano i sintomi descritti sopra.
Questo dolore mi ha molto preoccupato perchè non ricordo di averlo mai sentito prima.


Ad oggi dopo circa una settimana sembra essere in diminuzione costante negli ultimi giorni (lo avverto con meno frequenza) ma ho va anche detto che sto mangiando molto leggero e prendendo pillole di Mylicongas dopo ogni pasto (dato che ho sempre molta aria soprattutto dopo i pasti).

Inoltre quando deglutisco sento uno strano dolore sotto la mandibola sinistra come se ci fosse un linfonodo ingrossato (sebbene il medico non abbia evidenziato nulla alla palpazione).


Ho pensato alla malattia di Crohn dato che già soffro di Tiroidite autoimmune (sono ipotiroideo) e psoriasi... anche perchè il problema del gas intestinale è da sempre una costante nella mia vita e si presenta anche quando mangio molto leggero.


Il medico mi ha prescritto una ecografia addome completo ed oggi mi è stata fatta.

Peccato che sia durata di fatto un minuto, massimo un minuto e mezzo!!

Ho letto che un esame di questo tipo dovrebbe durare dai 15 ai 20 minuti e mi è sembrata davvero superficiale l'atteggiamento dell'operatore che dopo un minuto ha detto che non ho nulla e mi ha congedato.


Vorrei sapere se a vostro avviso devo ripetere l'esame presso un altro centro o se posso considerarlo affidabile.

Vedrò delle foto nel referto?

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non è possibile giudicare se la prestazione di un operatore ( si presume esperto ) sia corretta o no, solo dalla sua descrizione. La precisione di un esame non dipende certo dal tempo impiegato per eseguirlo. Credo che se vi fosse una patologia importante, si sarebbe vista. In ogni caso il disturbo da lei descritto non fà certo pensare al morbo di Crohn.
Prof. alberto tittobello