Utente
Buongiorno, soffro dal 2000 di gastrite e reflusso gastroesofageo provocato da ernia iatale e cardias beante.
Da sempre curato con lucen 40.
L'anno scorso per via di un aumento dei sintomi, ho effettuato una phmetria in seguito alla quale ho deciso di modificare il mio stile di vita, quantomeno alimentare.
Così da dicembre ad oggi ho perso 26 chili modificando l'alimentazione e i sintomi sono gestibili.
La mia domanda è proprio questa: ho eliminato i medicinali, se non il riopan al bisogno.
In vista del cambio di stagione è il caso di seguire la solita cura di lucen 20 per 4 settimane?

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Complimenti per il successo dietetico. Continui.. Non cambi terapia, prosegua con la stessa.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Grazie, ormai non si fa altro che sconsigliare di usare i gastroprotettori perciò sono un po' confusa. A tal proposito è vero che con vitamina d giornaliera il problema del reflusso potrebbe svanire?

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non so dove abbia letto o sentito quella ipotesi che non ha alcun fondamento scientifico. E poi, chi sconsiglia l' uso degli IPP? Su quali basi scientifiche ?
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Guardi, il web ormai è invaso da tesi simili e molti divulgatori sono tra l'altro anche medici...in particolare ho avuto modo di seguirne uno ( con 100.000 iscritti su Facebook) per un periodo e, per chi come me non ha nessuna competenza in materia e che quindi non sa neanche se le basi scientifiche che cita siano tali o meno, sono stata assalita da mille dubbi.
Comunque, io continuo con la mia cura. Grazie ancora

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Infatti. Purtroppo, sul web ogni tanto si leggono anche delle stupidaggini.
Prof. alberto tittobello