Utente
Gentilissimo dottore e ' da qualche giorno che il mio stomaco sta facendo capricci, ho un ernia jatale da scivolamento che curo con pantoprazolo da 20 anche perché, prendo 30 gocce di Mepral, per curare una artrite in fase di diagnosi, ho lo stomaco sempre gonfio, con eruttazzioni ed exstrasistoli ogni volta che mi piego e non.
Questo disturbo mi sta' rovinando le mie giornate, sto' sempre in ansia anche se prendo 10gocce di lexotan.
Ogni volta che mangio qualcosa il battito cardiaco aumenta e sento l'aria che gorgoglia in gola, cosa posso fare in attesa della visita del gastroenterologo, prenotata per il mese di Dicembre.
Sono le exstrasistoli che mi mettono più pensiero, cosa potrebbe succedermi.
Vi ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
Grazie Grazie Grazie

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Ciò che lei percepisce sono "palpitazioni" non necessariamente extrasistoli. Per diagnosticare le extrasistoli, valutarne il tipo, la frequenza di comparsa e la necessità o meno di trattamento occorre un elettrocardiogramma.
L'ernia iatale è una condizione del tutto trascurabile, è più importante valutare l'accumulo di aria nello stomaco in quella che va sotto il nome di "bolla gastrica" e trattare questa condizione come meteorismo. Le allego il link appropriato per maggiore conoscenza
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/982-meteorismo-pancia-gonfia.html
L'uso di pantoprazolo per la condizione di ernia iatale, senza che ci sia una esofagite (o una gastrite) non è consigliato.
Il bromazepam, come tutte le benzodiazepine, non dovrebbe essere utilizzato oltre le tre settimane.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.