Utente
Buongiorno, ho 22 anni, maschio, da quattro mesi in cura con Sertralina per disturbo d'ansia, sotto controllo dello specialista psichiatra, che aveva provocato forti somatizzazioni specie all'apparato digerente.
La manifestazione dell'ansia è assente ora.
Da circa 20 giorni episodi ingravescenti di eruttazioni continue, flatulenza maleodorante continua, borborigmi continui sia allo stomaco che intestinali, occasionale nodo alla gola, dispepsia frequente, a volte bruciore, rarissime volte risalita dell'acido.
Addome teso, pieno di aria gonfio quasi sempre.
No dolore, no perdita peso, no vomito, pasti regolari, feci normali.
Questa Sintomatologia provoca malessere.

Oltre a questi sintomi una sonnolenza/stanchezza diurna e da qualche giorno dolori/fastidi muscolo-articolari di lieve entità (spalle, zona scapolare, schiena)
Preciso che ho sviluppato l'ipocondria (diagnosticata durante sedute psicoterapeutiche) tutti questi sintomi mi fanno preoccupare molto, nonostante nello scorso anno abbia fatto numerose indagini su vari fronti risultate negative (mai però sull'apparato digerente).

In attesa di esiti analisi del sangue e urine (gastropanel, transglutaminasi, emocromo, helicobacter), ho iniziato cura con esomeprazolo 40mg da oggi, su disposizione del mio MMG.
Poca attività sportiva.

I sintomi gastrici hanno una qualche possibile spiegazione?

Un eventuale reflusso può causare dolori muscolo-scheletrici alla schiena, influenzando la postura?

L'assunzione di sertralina può giustificare il senso di stanchezza o qualcuno dei sintomi gastrici?

In definitiva, il quadro descritto è preoccupante (temo le patologie peggiori, cancro, leucemia, sclerosi in primis).

Ringrazio molto e saluto cordialmente.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Cominciamo con eliminare le " patologie peggiori ", che chiaramente non ha. Così, nonostante la sua ipocondria, non se ne parlerà più. I suoi disturbi sono dovuti ad alterazione della motilità dei vari visceri, dallo stomaco all ' intestino. Infatti il semplice termine " colon irritabile " non è corretto : la sindrome riguarda tutto il tubo digerente e oltre ; in inglese si chiama " irritable bowel syndrome " dove bowel significa budella , in generale. Il disturbo di motilità dello stomaco è causa di dispepsia ed eventualmente di reflusso ( bruciore, nodo alla gola ) ; quello del colon è causa di borborigmi e alterazione delle funzioni intestinali. Alla sua età non prenderei farmaci importanti, oltre a quelli già prescritti, ma solo i prodotti a base di simeticone per ridurre l' aria ( anche due compresse insieme da 120 mg dopo i due pasti principali.
Prof. alberto tittobello