Utente
Buongiorno Dottori,
sono un uomo di 35 anni e da un paio di mesi ho un problema.
Mi spiego meglio, durante la notte in posizione supina ho un brontolio nella fossa iliaca destra solo li.
In tutto l'arco della giornata non avverto nessun genere di fastidio o disturbo.
Il disturbo avviene sopratutto dopo due/tre ora che mi sono addormentato facendomi svegliare dai rumori e incutendomi timore per i fastidiosi rumori mi risulta faticoso riaddormentarmi.

Ho fatto tutti gli esami del sangue possibile, proteina c reattiva, ves, urine e feci ed è tutto nella norma.
Ho effettuato un'ecografia dell'addome completo e anche qui tranne dei fini depositi biliari nella cistifellea non risulta assolutamente niente.
Da permettere che non ho nessun fastidio sia nell'urinare che nel defecare.

Secondo voi qual è il problema?
Che esame dovrei fare per capire qualcosa?
Dovrei fare una tac addomino pelvica?

Spero possiate rispondermi perchè la situazione è diventata veramente insostenibile.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Capisco il disagio, ma da come lei descrive la situazione, sembra si tratti di aria che " gira " per il colon di destra e fa rumore. Come prima cosa, esistono diversi preparati non farmacologici, da banco, per ridurre l' aria, come quelli a base di estratto di menta e soprattutto di simeticone. Chieda pure al farmacista.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Tittobello, la ringrazio della sua celere risposta. Quindi tutta la mia angoscia e paura che sopraggiunge all'ascolto di questi rumori non è altro che aria nello stomaco?
Ho notato che assumendo una tazza di camomilla dopo i pasti e prima di andare a dormire il disagio è più lieve ma non sempre è così. Quindi le chiedo la camomilla non serve a niente? Un ultimo quesito potrebbe essere IBS o come le ho detto in precedenza devo fare altri esami?
La ringrazio anticipatamente

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, i sintomi sono correlabili a una situazione di colon irritabile. Insisto sull 'assunzione di prodotti a base di simeticone.
Prof. alberto tittobello