Utente
Buongiorno, intanto Vi ringrazio per il lavoro che svolgete, spego la mia situazione:
Ho una fistola perianale anteriore, già trattata chiurgicamente ma recidiva, devo essere rioperata, ma il covid sta rallentando l'intervento, soffro di ostruita defecazione con rettocele e intussuscezione, bevo 1, 5 2 litri di acqua al giorno, mangio verdure, assumo integratori di psillio e a cicli fermenti lattici, limito gli zuccheri, però a volte non so come regolare le feci mi capita a periodi di avere le feci pastose, ovvero che sporcano molto la carta igenica, questo mi provoca prurito anale e rossore, anche a causa del residuo che permane nel retto, se non prendo psillio diventa difficile espellere le feci, se lo prendo diventano non formate e appiccicose, con conseguente fuoriuscita dalla fistola e bruciori con dolori continui.

Non so come comportarmi e cosa correggere.

Grazie a chi mi risponderà

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Purtroppo la sua situazione non è gestibile da lontano; lo deve fare un proctologo. Per quanto riguarda le feci, è opportuno che lei debba andare senza sforzarsi, quindi deve regolare lei la dose di psyllium affinché l ' intestino funzioni regolarmente.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Ok la ringrazio dottore farò così
Distinti saluti

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prego.
Prof. alberto tittobello