Reflusso biliare

Buonasera.
Torno a disturbarvi dopo i precedenti contatti per avere delle informazioni sula terapia attualmente in atto.
Da due mesi circa soffro di nausea persistente e il mio medico mi ha prescritto un eco addome superiore, esami ed EGDS con biopsia.
Eco addome tutto ok.
Esami del sangue riportano la bilirubina totale un po' alta (1, 40 / 1, 20 valore max indicato dal laboratorio) seppur di poco come ha detto il mio medico.
L'EGDS ha rilevato un reflusso biliare e una duodenopatia in corso di definizione tramite esame istologico in quanto nella II porzione duodeno i villi sono ipotrofici.
Gli esami sierologici hanno escluso celiachia e ipersensibilità al glutine.
Attualmente il mio medico mi ha prescritto il Duersil 150 una cps dopo pranzo per 20 giorni.
Sono al quinto giorno di assunzione ma a livello di sintomatologia tutto rimane invariato.
La nausea non va via.
È normale?
Grazie anticipatamente per il riscontro.
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4k 196
Mi dispiace, ma i dati sono un po' scarsi per poter dare un parere . La terapia andrebbe perfezionata. Il reflusso biliare va curato soprattutto con dei prodotti con effetto " procinetico ", per regolarizzare il movimenti ( la peristalsi ) del tratto stomaco-duodeno. Il valore della bilirubina andrà controllato : potrebbe trattarsi die quella situazione che viene chiamata " sindrome di Gilbert ", che non è una vera malattia e non è pericolosa.

Prof. alberto tittobello

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa