Problemi gastrici

Buongiorno Dottori, scrivo per ricevere un parere riguardo alcuni sintomi che accuso da qualche giorno.
Premetto che sono un ragazzo di 22 anni, che da sempre a livello gastrico ha i suoi problemi, molti episodi di diarrea, subito dopo mangiato o anche di notte.
Sono intollerante al lattosio, ma ammetto che molte volte ho ignorato tale fattore, quasi quotidianamente.
Qualche anno fa lottai per ben due volte contro l'helicobacter pylori.
Segnalo inoltre, non so se ha rilevanza, che mio zio, stessa mia costituzione (peso 47kg e sono alto 178 cm, non ho perso peso, sempre magro) soffre di morbo di crohn.

E' stato un mese un po' caotico dal punto di vista di abuso di medicinali a causa di dolori ed infezioni derivanti dai denti del giudizio.
Ho utilizzato tachipirina, moment, e successivamente una cura di augmentin (2 caps al dì per 7 giorni) +synflex antdolorifoco 2 caps al dì.
A distanza di 1-2 settimane ho cominciato ad avere problemi quali, cistite, dolore al livello ombellicale a destra, più precisamente nella parte inferiore dell'addome quando effettuavo della pressione che è sparito al momento, ed oggi si aggiunge un fastidio, pesantezza in basso sulla schiena in ambo i lati.

La mia dottoressa di famiglia mi ha prescritto neo furadantin 2 caps al dì per la cistite, inoltre omeprazolo che assumo da 4gg e fermenti lattici.

La cosa che più mi spaventa sono le feci che sono tendenzialmente più chiare del solito, da un marrone scuro sono passo ad un marroncino un po' più chiaro, e leggendo un po' in giro mi sono preouccupato perché si citano problemi al pancreas e fegato.

Il colore delle feci può dipendere dall'omeprazolo?
Oppure dal fatto che in questi giorni sto mangiando molto in bianco, pollo per lo più, pastina in brodo, patate.
Inoltre, la malattia di crhon potrebbe avere qualche connessione ereditaria?

Scusate il lungo messaggio, vi auguro una buona giornata!
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4k 197
Le rispondo brevemente. Lasci perdere il colore delle feci, che non ha alcuna rilevanza clinica, a meno che non siano nere. E lasci perdere anche la malattia di Crohn, che lei non ha. Segua le indicazioni della sua dottoressa, con cui sono d ' accordo.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta Dottore, oggi inizierò il farmaco e vedrò i risultati, in tal caso aggiornerò questo post, buon lavoro!
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4k 197
Certo, auguri.

Prof. alberto tittobello

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno e mi scusi per l'ulteriore disturbo, a quasi 3 giorni di neo furadantin, i dolori ai reni sono quasi passati, non ho più quella pesantezza e fitte. L'unica cosa, è che da quando prendo il farmaco ho dolori muscolari e leggendo il foglietto illustrativo, tra li effetti collaterali vi è la mialgia che da quello che ho capito porta dolore muscolare, ho provato a contattare il mio medico ma al momento non è rintracciabile, sarebbe opportuno secondo lei arrivare a fine terapia lo stesso oppure meglio rivedere il tutto con il medico per questo fastidio?
[#5]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4k 197
E' meglio portare a termine il ciclo di terapia.

Prof. alberto tittobello

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, come consigliato da lei ho deciso di continuare il farmaco, ed i fastidi tendono sempre più ad andar via, eccetto le feci chiare, ma penso che possa essere attribuito anche alla dieta di questi giorni (riso, pollo, e pasta in bianco prevalentemente, assieme anche ai farmaci). La ringrazio per il suo tempo.
[#7]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4k 197
Non guardi il colore delle feci.

Prof. alberto tittobello

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa