Reflusso gastroesofageo esofageo e gastrite

Buongiorno,
Da circa 5 mesi soffro di disturbi dell'apparato digestivo.
Tutto è iniziato con dei fastidi alla gola che si protraevano a padiglioni auricolari.
Sono stato dall'otorinolaringoiatra che mi ha indirizzato su una visita gastroenterologica.
Ho fatto prima gastroscopia: esofagite di classe a + gastropatia eritematosa diffusa (lieve gastrite cronica dopo esami istologici).
Cura con pantaprazolo da 40 mg + levopraid compresse 2 volte al giorno + marial dopo i pasti per 3 mesi.
Fastidi sottomandibolari diminuiti ma sempre presenti, senso di pesantezza e senso di fame dopo circa un'ora da fine dei pasti.
Rifatta gastroscopia 10 giorni fa: esofagite scomparsa, rimane sempre la gastropatia eritematosa diffusa senza lesioni (attendo ancora esito esami istologici).
Da 10 giorni ho interrotto la cura, dovrò eseguire la pH-metria delle 24 ore.
Vi chiedo se la strada intrapresa sia quella giusta e se devo preoccuparmi per qualcosa di brutto.
Grazie
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4k 195
Sì, è quella giusta. Speriamo che non l' abbia interrotta troppo presto. Mi mandi l ' esito degli esami.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore. Lunedì farò la pH-metria. Per la gastropatia devo preoccuparmi?
Grazie ancora
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4k 195
No.

Prof. alberto tittobello

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore, ho ritirato il referto istologico della gastroscopia. È stata riscontrata una lievissima gastrite cronica di tipo chimico-ricettivo. Ho anche ritirato il referto della pH-metria. Sono 7 pagine di dati e tabelle. Posso inoltrarle come file? O vuole sapere qualche dato nello specifico?
La ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa