Utente
Gentili dottori,
Dopo circa un 1-2 anni di sintomi da RGE, per i quali ho sviluppato una necessità quotidiana di IPP (esomeprazolo 20mg/die), ho effettuato una EGDS con il seguente riscontro: esofago pervio ed indenne da varici; nel tratto cervicale, appare area di mucosa gastrica di circa 1cm di diametro riferibile ad ectopia gastrica.
Giunzione squamo-colonnare di aspetto fiammato, con lingule risalenti 10-12 mm che vengono biopsiate per esclusione di Barret.
Tale linea Z è risalita di circa 2cm rispetto lo hiatus diaframmatico che appare ipotonico.
A tale livello non segni di flogosi attiva

In attesa del referto istologico, avrei disperato bisogno di qualche chiarimento/rassicurazione per affrontare i prossimi periodi senza ansia e stress eccessivo.


Sarebbe possibile che quella lesione che l’endoscopista ha visto, non sia un esofago di Barrett?
Cioè solitamente l’istologico conferma quello che dice l’endoscopista?

Se anche fosse Barrett, sarebbe il caso di fare un’altra endoscopia fra qualche mese, magari dopo una terapia con IPP ad alto dosaggio?

Questo Barrett mi ha inizialmente molto spiazzato e preoccupato perché ho paura possa diventare un cancro, e ho solo 26 annii.
Si può curare?
Può regredire?


Un’altra cosa che mi preoccupa è quella di aver bisogno degli inibitori di pompa per tutta la vita e ho letto che sono associati a brutti effetti collaterali.
È così?


Ringrazio anticipatamente per ogni eventuale risposta.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tranquillizzi, non è detto che sia un Barrett e se lo fosse è di minime dimensioni e non a rischio neoplastico. Inoltre tali lesioni possono essere tranquillamente rimosse/trattate endoscopicamente.


Quindi, attenda con tranquillità l'esito istologico

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore, era quello che speravo di sentire.
Grazie e buon lavoro

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene, a risentirci
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottor Cosentino, la disturbo ancora trascrivendo il referto della biopsia.

A: Giunzione EG. Frammento bioptico del diametro massimo di cm 0,2.
Frammenti di mucosa giunzionale con discreto processo flogistico cronico intralaminare aspecifico.
Acantosi dell’epitelio pavimentoso composto esofageo.
Non evidenza di epitelio ghiandolare.
Assente displasia.

B: Antro-corpo. Frammenti bioptici di diametro aggregato di cm 0.4.
Gastrite cronica lieve non atrofica con iperplasia rigenerativa dell’epitelio.

Ricerca H pilory negativa


Mi devo preoccupare di qualcosa? C’è il Barret?
Grazie

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Niente barrett

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it